Coppa Italia, Napoli-Atalanta 3-1. La Roma affronterà la Juventus all’Olimpico

di finconsadmin

Il programma degli ottavi di finale della Coppa Italia 2013/14 si chiude al San Paolo di Napoli con il confronto tra gli azzurri e l’Atalanta, che fornirà l’ultimo tassello necessario a comporre il tabellone dei quarti. Benitez ricorre al turnover soprattutto a centrocampo dove trova spazio Radosevic ed in attacco dove Pandev e Zapata sostituiscono rispettivamente Mertens e Higuain. Colantuono, invece cambia completamente l’undici puntando sulle giovani promesse Baselli, Livaja e De Luca e su giocatori che abitualmente non trovano molto spazio in campionato.

 

I padroni di casa cominciano attaccando e chiudendo gli avversari nella propria metà campo, ma si sbilanciano e prestano il fianco al contropiede dei nerazzurri. Al 13’ con una ripartenza da manuale, i bergamaschi si portano in vantaggio: un gran lancio di Benalouane innesca sulla sinistra la corsa di Livaja, che mette il pallone dove De Luca deve solo spingerlo in porta. La risposta del Napoli è immediata: alla prima azione d’attacco Revelliere crossa da sinistra verso Callejon; lo spagnolo, da posizione defilata, con un grande gesto tecnico, gira al volo sul palo opposto realizzando un gol da cineteca. Dopo il pareggio gli uomini di Benitez vanno alla ricerca del raddoppio, ma l’Atalanta sembra aver preso le misure agli azzurri e riesce a non correre grossi rischi, portando il match all’intervallo sul risultato di 1-1.

 

In avvio di ripresa l’Atalanta conferma la buona impressione lasciata nella prima frazione di gioco e continua ad anestetizzare il gioco del Napoli, riuscendo anche a tenere palla, guadagnare campo e ad affacciarsi spesso nella metà campo avversaria. Benitez capisce che deve apportare dei correttivi per invertire la tendenza e si gioca la carta Hamsik, al rientro dopo un infortunio; la scossa arriva, gli azzurri si rituffano in avanti e al 64’, colpiscono una traversa con una splendida punizione di Insigne. Al 71’ arriva il gol del vantaggio: Reveillere lancia verso Higuain in posizione di off-side, la palla però non raggiunge l’argentino, sbatte sulla schiena di Del Grosso e finisce tra i piedi di Insigne, per il quale battere Polito è un gioco da ragazzi. L’arbitro convalida giustamente tra le proteste dei bergamaschi, la cui difesa si era fermata aspettando che venisse chiamato il fuorigioco; Yepes esagera e viene espulso, lasciando i suoi in inferiorità numerica. In vantaggio e con l’uomo in più il Napoli gioca sul velluto e all’80’ chiude il conto: Inler, con un gran lancio, pesca in area Callejon che addomestica il pallone e segna il gol che fissa il risultato sul 3-1.

 

La partita termina così, vince il Napoli che raggiunge la Lazio ai quarti di finale e per effetto di questo risultato, si scioglie ogni dubbio anche sul quarto di finale della Roma, che giocherà in casa il match con la Juventus, in programma Martedì 21 Gennaio.

 

TABELLINO

 

Napoli-Atalanta 3-1

 

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Britos, Reveillere; Inler, Radosevic; Insigne, Pandev(59’Hamsik), Callejón(83’Bariti); Duvan(70’Higuain).
A disposizione: Reina, Colombo, Uvini, Fernandez, Dzemaili, Armero, Mertens.
Allenatore: Benitez

 

ATALANTA (4-4-2): Polito; Nica, Yepes, Benalouane, Del Grosso; Giorgi(83’Cigarini), Baselli(73’Stendardo), Cazzola, Kone; De Luca(61’Marilungo), Livaja
A disposizione: Frezzolini, Stendardo, Brivio, Lucchini, Migliaccio, Bonaventura, Moralez, Brienza.
Allenatore: Colantuono

 

Arbitro: De Marco

 

Reti: 13’ De Luca, 15’Callejon,71’Insigne,80’Callejon,
NOTE Ammoniti: Benalouane,Albiol, Cazzola,
Espulsi:Yepes

 

P.Pennisi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy