Calcioscommesse, Tavecchio: “Lavoriamo per ottenere processi entro agosto”

«Per l’Europa conta l’inizio del campionato di serie A, abbiamo degli obblighi per Champions ed Europa League» ha detto il presidente della Figc

di Redazione, @forzaroma

Tempi rapidi per i processi sportivi, con la necessità di far partire i campionati di serie B e di Lega Pro «puliti», senza situazioni in corso, e dunque anche oltre il 21 agosto: è la linea di Carlo Tavecchio sui diversi dossier calcioscommesse aperti. «Stiamo lavorando affinchè i nostri processi possano avere immediato riscontro durante il mese di agosto», ha detto il presidente della Federcalcio, ospite di «UnoMattina Estate» su Rai 1, garantendo l’attenzione e l’operato della Federcalcio sul tema calcioscommesse.

«Per l’Europa conta l’inizio del campionato di serie A, abbiamo degli obblighi per Champions ed Europa League» ha spiegato, rispondendo alla domanda sulla possibilità di slittamento dell’inizio dei campionati e sull’eventualità che ciò porti ad un’eventuale commissariamento. «Serie B e Lega Pro non hanno alcun obbligo di partire il 21 agosto. Dobbiamo partire puliti, questo è il nostro obiettivo. Dobbiamo fare di necessità virtù, se partiamo con società che hanno procedimenti in corso faremmo un errore. Questi campionati, se partono il 28 agosto anzichè il 21 non cambia niente nel panorama federale ». «Con le prerogative che mi sono proprie – ha concluso – abbrevierò anche i termini per evitare dilazioni nelle indagini, stiamo lavorando affinchè i nostri processi possano avere immediato riscontro durante il mese di agosto».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy