Brasile, ufficiale l’addio di Juninho al calcio giocato. Genio delle punizioni, è stato un maestro per Pjanic

di finconsadmin

“Ne abbiamo discusso a lungo e abbiamo deciso di interrompere qui la sua carriera. Lunedì prossimo il giocatore terrà una conferenza stampa per prendere congedo dal Vasco e dal calcio giocato”. Queste le parole di Roberto Dinamite, presidente del Vasco Da Gama squadra verdeoro. Qui Juninho Pernambucano, all’anagrafe Antônio Augusto Ribeiro Reis Júnior, chiuderà la sua carriera da giocatore professionista. Maestro nelle punizioni, è suo marchio di fabbrica la ‘foglia morta’. Durante l’esperienza a Lione ha insegnato a Miralem Pjanic a battere le punizioni. Un maestro d’eccezione per il centrocampista bosniaco che ha seguito i suoi insegnamenti e si è spesso rivelato fatale dai calci piazzati.

 

A causa dei tanti infortuni subiti, Juninho ha deciso così di concludere la sua esperienza da professionista abbandonando il mondo del calcio giocato, dopo circa venti anni di carriera ed una Confederations Cup vinta con il suo Brasile nel 2006, e dandone annuncio oggi nel giorno del suo 39esimo compleanno.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy