Testa a testa Empoli-Roma: Ruediger-Pasqual, Paredes-Saponara, Dzeko-Pucciarelli

Partita della verità per la Roma che con una vittoria allungherebbe a cinque la striscia di vittorie consecutive

di Niccolò Mastrapasqua

In 4000 per sognare. Tanti infatti saranno i tifosi della Roma al Castellani di Empoli per spingere la squadra verso la quinta vittoria consecutiva in campionato e cercare di mantenere un distacco ragionevole dalla Juventus. La vittoria di Reggio Emilia col Sassuolo ha portato tanto entusiasmo tra i tifosi giallorossi così come non se ne vedeva da tempo. È netta la sensazione che la squadra stia ritrovando i meccanismi della seconda parte della scorsa stagione e questo potrebbe risultare decisivo non solo per la conquista di un piazzamento Champions. Anche Luciano Spalletti ci crede, e nella conferenza pre-gara ha dichiarato che nell’anticipo tra Juventus e Napoli avrebbe tifato per i partenopei o al massimo per un pari. Si guarda avanti insomma. L’Empoli del suo amico Martusciello sembra vivere un anno di transizione, con una squadra indebolita e tra le più papabili candidate alla retrocessione. Sono solo due infatti le reti messe a segno dai toscani in dieci turni di campionato, siglate peraltro nella stessa partita e contro il Crotone, squadra materasso del torneo. Resta comunque una gara complicata, una di quelle che la Roma vince solo negli anni davvero luminosi. È un’occasione d’oro.

Ruediger-Pasqual: il gigante tedesco è tornato in campo con la prepotenza fisica di chi è pronto mentalmente. E il suo ritorno è una manna dal cielo per Spalletti che può così sopperire a delle lacune che con l’infortunio di Florenzi iniziano a farsi troppo grandi. Il tecnico ha spiegato che mettere l’ex Stoccarda dall’inizio in questo momento vorrebbe dire esporsi ad un cambio quasi obbligato nel corso del secondo tempo ma non ha escluso la possibilità che ciò accada. Dal suo canto Ruediger dovrà riguadagnarsi il posto da titolare che Fazio si è conquistato a suon di prestazioni convincenti. Un ritorno fondamentale. Pasqual avrebbe voluto terminare la carriera alla Fiorentina dopo 11 anni e 302 presenze in viola ma i Della Valle avevano altri progetti. Per questo l’ex nazionale si è accasato ad Empoli anche se i tempi migliori sembrano passati da un pezzo. Paradossalmente farebbe comodo alla Roma avere un giocatore del suo livello in rosa per ovviare all’assenza di Mario Rui sulla corsia sinistra.

Paredes-Saponara: senza mezzi termini, il centrocampista della Roma riempie gli occhi. È facile intravedere in lui un prospetto di campione e la cattiveria che mostra nei contrasti e quando c’è da difendere un compagno è sintomo di una garra tutta Argentina che per la Roma è oro colato. Contro il Sassuolo, dopo essere subentrato a Strootman, ha velocizzato la manovra della Roma con le sue giocate di prima ad imbeccare le ali giallorosse. La Roma ha fatto bene a tenerselo stretto la scorsa estate e se il ragazzo continuerà su questi livelli sarà costretta a respingere altri attacchi in sede di mercato. Il trequartista dell’Empoli ha un talento cristallino ma un carattere abbastanza fragile a giudicare dalla scarsa continuità con cui si esprime ad alti livelli. Ha già fallito una grande occasione al Milan salvo riprendersi durante la scorsa stagione in Toscana ma quest’anno è ripartito male, come tutta la squadra. Deve cambiare marcia se vuole diventare il grande giocatore che potrebbe essere.

Dzeko-Pucciarelli: prendendo in prestito il coro dei tifosi nordirlandesi diventato famoso durante lo scorso Europeo, Dzeko is on fire. Una partenza così non si vedeva dall’anno dello scudetto e ha fatto dimenticare la passata stagione, più che scialba, ai tifosi della Roma. Ora il bosniaco deve spingere sull’acceleratore e continuare a segnare perché quando è in fiducia cambia il volto della squadra. In Toscana andrà alla caccia dell’undicesimo gol stagionale. Numeri da bomber di razza. La stagione di Pucciarelli sta risentendo dell’avvio a rilento della squadra ma le qualità del giocatore non si discutono e possono mettere in difficoltà i difensori giallorossi. Nel suo futuro ci sarà sicuramente una squadra di maggior prestigio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy