Strootman: “Voglio stare qui, speriamo la Roma non preferisca i soldi”. Rinnovi, Florenzi verso il ‘sì’

L’olandese è realista: “Lottiamo per la Champions, Napoli e Juve non sono costretti a vendere come noi. Credo in questo progetto”. A Udine arbitra Di Bello, si avvicina il rinnovo di Florenzi

di Francesco Iucca, @francescoiucca

Dopo la vittoria col Benevento, la Roma è alla ricerca del terzo successo di fila contro l’Udinese, prima dell’ottavo di Champions con lo Shakhtar. Eusebio Di Francesco potrebbe riproporre il 4-2-3-1 visto nelle ultime due gare: “Forse da un po’ più di sicurezza alla difesa, non ci sono molte differenze ma più che altro serviva un cambio“, sottolinea Kevin Strootman. L’olandese continua: “Lottiamo per il terzo posto, ma non siamo competitivi per lottare con Napoli e Juve, anche perché loro non sono costretti a vendere i migliori come noi. Sul futuro, con l’incognita della clausola rescissoria: “Per me la Roma è speciale, difficile spiegarlo se non sei tifoso se non giochi qua. Qui sto bene e nei prossimi 5 anni che rimarrò voglio vincere qualcosa. Poi nel calcio non si sa mai, magari la Roma preferirà prendere i soldi invece di tenermi, oppure non mi troverò più bene io. Loro però mi hanno sempre sostenuto e ora neanche ci penso ad andare in un’altra squadra. Ho fiducia in questo progetto, dobbiamo spesso vendere i migliori ma saremo forti anche nei prossimi anni. Infine su Totti: “Prima odiava stare in abito, ora lo vedo sempre così. Sta sempre con noi, ci dà fiducia”.

VERSO UDINE – Sul campo continua la preparazione degli uomini di Di Francesco in vista della difficile trasferta della Dacia Arena. I giallorossi si sono allenati questa mattina: palestra, rapidità e partitelle tattiche. Gonalons, Silva e Karsdorp hanno proseguito il loro programma riabilitativo tra lavoro individuale e terapie. Il match di sabato alle 15 sarà arbitrato da Marco Di Bello: con lui precedenti favorevoli per la Roma (1 sconfitta, 1 pareggio e 4 vittoria di cui l’ultima a Firenze con doppietta di Gerson). Nel frattempo ha parlato anche il preparatore atletico della Roma Nicandro Vizoco: “Cengiz? Le sue qualità in allenamento erano evidentissime da molto. Il tempo era indispensabile, ma qualità molto importanti. Chi impressiona fisicamente? Vedere i test di potenza di Dzeko è una grande gioia. Ora aspettiamo di vedere Schick su livelli importanti nelle prossime settimane perché ha qualità fisiche di altissimo valore. Alla luce di questi test è un top player assoluto. Vi assicuro che non abbiamo mai avuto un crollo fisico”. Intanto in casa Udinese Pezzella e Zampano tornano in gruppo.

MERCATO – Con la necessità di cedere alcuni pezzi pregiati, i giallorossi devono quindi lavorare per blindare i big sui quali provare a costruire il futuro. Il più vicino al rinnovo sembra Alessando Florenzi, che dovrebbe allungare a breve il suo contratto fino al 2022 o al 2023 arrivando a percepire circa 3 milioni di euro. Sicuramente più difficile sarà invece trattenere Alisson, ormai diventato il vero top player di questa squadra. La Roma avrebbe in mente un ingaggio ad hoc per il brasiliano, comprensivo anche dei diritti d’immagine, che ne accrescerebbero così l’ingaggio. Alisson diventerebbe così il vero e proprio uomo copertina di questa squadra. Sul fronte cessioni invece si muove qualcosa per Bruno Peres: il Santos infatti avrebbe mosso i primi passi con i contatti iniziati la scorsa settimana (il mercato in Brasile termina tra più di un mese). Il nodo è però sempre quello della volontà del calciatore.

LE ALTRE NEWS – Intanto la Roma celebra il Capodanno Cinese: alcuni calciatori giallorossi come Dzeko e Nainggolan hanno mandato un messaggio di auguri ai loro sostenitori asiatici, che festeggeranno il nuovo anno venerdì 16 febbraio. Un video davvero particolare, che ha prodotto anche diversi fuori onda molto divertenti. Nella capitale invece nuovamente imbrattato e deturpato il murale dedicato a Totti nel rione Monti. Infine le parole di Roberto Mancini, allenatore dello Zenit, sul talento giallorosso Cengiz Under: “È davvero bravo, giovane e di grandi prospettive. Tutti ne parlano bene. Non è facile giocare così nel campionato italiano”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy