Stadio Roma, Fassina: “Da Raggi forzature inaccettabili per favorire interessi privati”

Le parole del consigliere comunale: “Spero che la magistratura faccia degli accertamenti perché c’è stata una strozzatura della procedura prevista”

di Redazione, @forzaroma

Il consigliere comunale di Sinistra per Roma Stefano Fassina è intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus, commentando la notizia dell’esposto presentato dall’architetto Sanvitto nei confronti della sindaca Virginia Raggi relativamente all’iter per lo Stadio della Roma. Queste le sue parole: “È un esposto sacrosanto. Lavoriamo da qualche mese con il Tavolo della libera urbanistica con il quale, insieme alla consigliera Grancio, abbiamo costruito la proposta di delibera per l’annullamento dell’interesse pubblico per Tor di Valle. Spero che la magistratura faccia gli accertamenti che deve perché c’è stata una strozzatura della procedura prevista, il Consiglio comunale non è stato coinvolto e la giustificazione che ne ha dato la sindaca non funziona. Ancora una volta siamo di fronte a forzature inaccettabili per continuare a favorire l’interesse privato rispetto all’interesse pubblico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy