Smalling punta il CSKA Sofia: oggi in gruppo, giovedì può tornare titolare dopo un mese

Il centrale inglese ha giocato l’ultima partita l’8 novembre in casa del Genoa

di Redazione, @forzaroma
Smalling può tornare titolare in CSKA Sofia-Roma

Chris Smalling punta il CSKA Sofia. Oggi il difensore inglese si è allenato in gruppo e dopo un mese può tornare tra i convocati e giocare a distanza di un mese dall’ultima volta. Era l’8 novembre, giorno della vittoria per 3-1 in casa del Genoa in cui l’ex United ha giocato per 90 minuti. Poi Smalling non ha più rimesso piede in campo: prima l’intossicazione alimentare, poi il problema al ginocchio sinistro che gli ha fatto saltare cinque partite tra campionato ed Europa League. Fonseca ha adattato Cristante vista la concomitante assenza di Mancini, ora potrà tornare a respirare. Il centrale classe ’98 tornerà tra i convocati per il match di Sofia contro il CSKA di giovedì sera, inutile ai fini della classifica del girone ma utile per le statistiche e soprattutto per consentire ad alcuni giovani e alle riserve di mettersi in mostra. Smalling si gioca la possibilità di partire addirittura da titolare, in modo da ritrovare il ritmo di gioco e mettere minuti nelle gambe fondamentali in vista del rush finale di campionato nel 2020, a partire da domenica a Bologna.

LaPresse

Smalling e la Roma: dal mercato agli infortuni, l’inizio di stagione tormentanto dell’inglese

Il ritorno a Roma di Chris Smalling è stato senza dubbio movimentato. L’ufficialità della sua firma con i giallorossi, stavolta a titolo definitivo, è arrivata al termine di una telenovela durata settimane e di un ultimo giorno di mercato denso di colpi di scena e dietrofront. Un contratto depositato in extremis, poi il nodo legato a dei documenti mancanti e infine la conferma ufficiale da parte dei giallorossi e del Manchester United. Smalling entra però subito nella lista infortuni della Roma, il 16 ottobre con una lieve distorsione al ginocchio riportata in allenamento. Poi il rientro e l’esordio in stagione il 29 ottobre in Europa League, proprio contro il CSKA Sofia all’Olimpico in cui l’inglese viene gestito ed esce al 57′. Proprio quello che potrebbe capitare giovedì in Bulgaria. Poi 90 minuti nella vittoria contro la Fiorentina, mezz’ora in Romania al posto di Ibanez e infine la partita intera giocata a ‘Marassi’ l’8 novembre. Il 18 novembre Smalling torna indisponibile per un’intossicazione alimentare che gli fa saltare Roma-Parma del 22 novembre, dopo la pausa nazionali. L’ex United, però, prima di rientrare il 26 col Cluj si ferma nuovamente per un problema al ginocchio sinistro. L’inglese sente dolore, gli esami non evidenziano lesioni o infortuni seri ma non è a disposizione di Fonseca. Fino a venerdì scorso, 5 dicembre, quando torna in gruppo nella rifinitura pre-Sassuolo, per cui comunque non viene convocato. Ieri il giorno di riposo e oggi un altro allenamento con i compagni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy