Roma tra obiettivi e mercato. Perotti: “Voglio l’Europa League” e Petrachi lavora su Suso e Mancini

Roma tra obiettivi e mercato. Perotti: “Voglio l’Europa League” e Petrachi lavora su Suso e Mancini

Manolas intanto effettua le visite mediche per il Napoli a Villa Stuart dove passa anche Kluivert dopo essersi fermato oggi in allenamento. Ora la squadra godrà di un giorno di riposo prima di riprendere le attività lunedì mattina

di Redazione, @forzaroma

La Roma chiude la prima settimana a Trigoria agli ordini di Paulo Fonseca. Questa mattina la seduta sui campi del Fulvio Bernardini tra parte atletica e tattica in attesa delle prime amichevoli. Anche oggi soliti assenti, ovvero Gonalons e Riccardi. Paura superata, invece, per Kluivert che si è fermato durante l’allenamento. Di corsa a Villa Stuart dove gli accertamenti hanno dato esito negativo. Dunque nulla di cui preoccuparsi per l’olandese che nella clinica romana avrà incontrato anche il suo ex compagno di squadra Manolas, oggi impegnato nelle visite mediche per il Napoli. Ora Florenzi e compagni potranno godere di un giorno libero concesso dal tecnico portoghese in attesa di ritrovarsi di nuovo tutti a Trigoria domani sera con la ripresa in programma lunedì alle 9.30.

PEROTTI – Primi giorni molto positivi e lo testimoniano le parole di Diego Perotti: “Il mister mi ha colpito molto, soprattutto per la sincerità con cui ha parlato con noi e in conferenza”. L’obiettivo, però, è vincere e l’argentino indica nell’Europa League una competizione su cui basare la prossima stagione: “Non sarà semplice, non ci sono squadre scarse e non è un trofeo che vincono tutti, ma lo vogliamo”. Per ottenere dei risultati sarà necessario soprattuto incrementare il livello delle prestazioni rispetto all’anno passato ed El Monito è il primo a voler ripartire da zero dopo i tanti infortuni muscolari: “Affronto questo ritiro con tanta voglia, mettendomi a disposizione del mister. Mi piacerebbe essere un giocatore di cui i nuovi possano fidarsi”. 

MERCATO – Intanto l’augurio di Fonseca è di poter avere a disposizione nel minor tempo possibile anche tutti gli altri acquisti. Nelle ultime ore Petrachi è in Salento, ma per il diesse giallorosso non c’è molto spazio per il relax. Lavora per chiudere l’affare Mancini con l’Atalanta dopo aver visto allungarsi i tempi che porterebbero a Toby Anderweireld. Il centrale nerazzurro ha un’intesa da tempo con la Roma per un contratto quinquennale da 2 milioni a stagione, mentre l’operazione potrebbe chiudersi a 24 (bonus compresi). In entrata si complica l’affare per Veretout con il Milan che vuole il centrocampista della Fiorentina a tutti i costi. In attacco poi servono due acquisti: un esterno e un centravanti. Per la prima casella si pensa a tre nomi, Bailey del Bayer Leverkusen, Suso del Milan e Danjuma del Brugges. Davanti il sogno rimane Higuain. I tifosi sperano di poterlo ammirare all’Olimpico e alcuni di loro già stanno acquistando le nuove maglie con il nome del Pipita. L’operazione resta difficilissima e ancora da impostare, per questo Petrachi pensa anche al piano B Kramaric.

FORZA SINISA – Il mercato, in alcuni casi, passa però in secondo piano perché oggi Mihajlovic ha annunciato in conferenza stampa di avere la leucemia. “Ho chiesto riservatezza perché volevo essere io per primo a dare la notizia. Purtroppo non tutti hanno rispettato questo desiderio per vendere qualche copia in più” ha detto il tecnico del Bologna che continuerà ad allenare i rossoblu.  “Da martedì andrò in ospedale e non vedo l’ora di iniziare a lottare per guarire. Ho spiegato ai miei giocatori che lotterò per vincere come ho insegnato loro a fare sul campo. Questa sfida la vincerò, non ci sono dubbi“ ha concluso. Subito dopo le sue parole sono stati tantissimi i messaggi d’affetto arrivati tramite i social. Dalla Roma a Di Francesco, passando per Monchi e Mazzone. Tutti al grido di “Forza Sinisa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy