Roma-Bayer Leverkusen, il web tedesco: “All’Olimpico senza paura, possiamo vincere”

La trasferta nella Capitale come occasione per trasformarsi da tifosi a turisti: “Due giorni nella città più bella del mondo”

di Mirko Porcari, @MirkoPorcari

Si riparte, questa volta con maggiore cautela. Lezione ascoltata e imparata dai tifosi del Bayer Leverkusen, tra i pensieri del web tedesco si svelano letture del tutto diverse rispetto a quelle di qualche settimana fa: alla vigilia della gara casalinga contro la Roma, i supporters renani avevano fatto a gara per esprimere il pronostico più ottimistico (“Buttiamo fuori la Roma dalla corsa al secondo posto, in casa vinciamo 3-0”) sottolineando con boria il distacco (seppur minimo) nella classifica del girone. Il pazzo andamento della gara della BayArena ha fatto scoprire loro un’avversaria forte ed imprevedibile e la missione all’Olimpico necessita di un approccio un pò più accorto.

Come sempre, la trasferta italiana è l’occasione perfetta per ammirare le bellezze della capitale: tra i supporters tedeschi si parla quasi più del viaggio e di come organizzare al meglio una due giorni da turisti che della partita, a riprova di un fascino che la Città Eterna esercita sui forestieri. “Io mi faccio due giorni, ho trovato dei voli convenienti…” i tifosi sono pronti ad attingere a piene mani dalla cultura immortale di Roma, lasciando da parte le preoccupazioni per le insidie del campo. “A che ora andate allo stadio?” la domanda scivola via, trovando risposte placide “quando abbiamo finito il giro in centro, sempre che le forze dell’ordine non ci facciano radunare tipo gregge” ed un’indifferenza che stride con l’importanza della gara.

“Questa è la città più bella del mondo, sono venuto qui anche per la partita contro la Lazio e spero che il prossimo anno possa esserci qualche altra occasione” da Piazza di Spagna a Fontana di Trevi, c’è da essere rapiti senza troppe ossessioni per il risultato della squadra, nella speranza che la Champions dell’anno venturo regalerà ancora viaggi a queste latitudini.

“Comunque non sono preoccupato” di riflesso si torna a parlare del match, crocevia fondamentale per la vita nel girone: “Possiamo vincere, non ci sono dubbi” nonostante la sconfitta contro il Wolfsburg in Bundesliga (2-1 sabato scorso) non sono molte le critiche che arrivano alla squadra, una situazione molto simile al post San Siro ed alle analisi sul passo falso romanista contro l’Inter.

“Abbiamo giocato davvero bene e non meritavamo quel risultato” i giudizi dei tifosi si moltiplicano e trovano spunti positivi dai 90 minuti della Volkswagen Arena: “Se non fosse stato per l’arbitro non avremmo perso” il direttore di gara è il colpevole principale per chi ha visto “una direzione a senso unico” capace di annullare “l’ottima forma di Chicharito e la vena ispirata di Kramer”

Tutto sotto controllo, insomma, ed è inutile rimarcare quanto la classifica nel campionato nazionale sia sinonimo di anonimato: è necessario guardare alla Champions per dare un senso ad una stagione che si preannuncia difficile, dove la lotta per un posto nelle coppe europee vede avversari molto più continui. “Siamo abituati a fare grandi gare, nelle partite singole diamo il meglio” i precedenti potrebbero avallare questa tesi e trovare di fronte una Roma imprevedibile non farà altro che rendere ancora più spettacolare un confronto che si preannuncia caldissimo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy