Primavera, Roma show: 4 a 2 contro il Genoa. Brutto infortunio per Sdaigui – FOTO GALLERY

Primavera, Roma show: 4 a 2 contro il Genoa. Brutto infortunio per Sdaigui – FOTO GALLERY

I giallorossi ritrovano la vittoria grazie a una grande prestazione, coronato da 4 gol stupendi e tante occasioni. La squadra di De Rossi, in apprensione per l’infortunio di Sdaigui, accorcia sul gruppo di testa

di Redazione, @forzaroma

Due ko contro Atalanta e Inter, poi tre settimane di pausa. La Roma non vedeva l’ora di tornare in campo e centrare il riscatto per togliersi i brutti pensieri. E contro il Genoa i giallorossi non hanno affatto tradito: al Tre Fontane partita senza storia, più di quanto dica il risultato finale di 4-2. Nel primo tempo grande protagonista Celar, che trova il gol solo al 41’ dopo aver ingaggiato un vero e proprio duello con il portiere avversario Russo. Tante occasioni per i giallorossi, poi il vantaggio meritatissimo. Nella ripresa, però, subito la doccia fredda del pareggio di Favilli (classe ’97 della prima squadra sceso per ritrovare la condizione), fuori quota che batte Fuzato. Poi è il momento di Gianmarco Cangiano, che decide di salire in cattedra e nello spazio di 6 minuti mette la firma su due gol simili, tutti suoi, stupendi. Il poker porta la firma ancora di Celar, che nonostante i continui miracoli di Russo, riesce a trovare un’altra rete stupenda. Pochi secondi e la Roma subisce un altro gol, ancora da parte di Favilli, che restituisce fiducia e verve ai suoi con Gromberg che colpisce la traversa.

I giallorossi resistono e portano a casa tre punti fondamentali, che le permettono di accorciare sensibilmente sul gruppo di testa. Dal secondo al quarto posto, infatti non vince nessuno: ko Torino e Fiorentina, solo pareggio per l’Inter. La squadra di De Rossi, quindi, sale a 42 e avvicina il secondo posto (utile per approdare direttamente in semifinale nei playoff) che ora è distante appena due punti. Ora, però, la Roma sarà costretta a fermarsi nuovamente: il match in programma per la prossima settimana contro la Fiorentina, infatti, è stato rinviato a causa dell’impegno dei viola nella finale di Coppa Italia. La gioia per la vittoria, però, è stata smorzata dalla preoccupazione per le condizioni di Zakaria Sdaigui, che nell’ultima azione del match rimasto vittima di un bruttissimo contrasto. Il classe 2000, rientrato da poco dalla rottura del crociato, è uscito dolorante e in barella dal campo, scortato dai compagni. Sensazioni subito negative per lui, confermate poi dal responso medico: frattura scomposta di tibia e perone.

Tutti i risultati e le classifiche del campionato Primavera 1. 

LA CRONACA

IL SECONDO TEMPO

90’+12 – Si chiude qui il match! In campo partita senza storia, la Roma trova tre punti importantissimi e accorcia dalle squadre di testa che hanno frenato.

90’+9 – Sdaigui esce dal campo in barella, accompagnato anche da 4 suoi compagni tra gli applausi del Tre Fontane. Intanto entra al suo posto Darboe.

90’+4 – Brutto scontro a centrocampo che vede protagonisti Sdaigui e un avversario. Il giocatore giallorosso resta a terra con la borsa del ghiaccio ed esce in barella. Da poco rientrato dopo l’infortunio al ginocchio, per lui c’è apprensione per quello che è stato un contrasto durissimo all’altezza della tibia. Il ragazzo resta a terra a lungo dolorante, con tutti i compagni preoccupati in campo.

90′ – Sono 4 i minuti di recupero.

90′ – Chierico vicino al gol dell’anno: la deviazione volante di spalle, con il tacco, finisce a lato non di molto.

88′ – Terzo cambio anche per la Roma: fuori un esausto Riccardi, in campo Chierico.

83′ – Giallorossi in apprensione: Gromberg colpisce la traversa da posizione favorevolissima e grazia Fuzato. Sabatini sceglie il terzo campo: Besaggio al posto di Oliveira.

79′ – Ora la Roma soffre: la punizione di Bianchi è insidiosa e finisce a lato dopo una deviazione.

77′ – Neanche il tempo di esultare, che il Genoa accorcia di nuovo: ancora Favilli.

76′ – ECCOLO IL POKEEEER!!!! UN ALTRO GOL BELLISSIMO DI CELAR!!!! L’attaccante sloveno sfida tutta la difesa avversaria, evita diversi difensori e scarica un destro precisissimo all’angolino.

72′ – Cambio per il Genoa: dentro Dumbravanu e Gromberg al posto di Cleonise e Zvekanov.

71′ – Semeraro prova a imitare il gol di Cangiano, il tiro a giro diventa un assist per Celar che da due passi devia: Russo ha un buon riflesso e si ritrova il pallone tra le braccia.

70′ – La Roma sfiora il poker: palla di Celar per Sdaigui che di testa può andare praticamente a botta sicura ma manda incredibilmente a lato.

68′ – Scaramucce in campo tra Oliveira e Celar: tra i due è un duello maschio per il possesso del pallone, poi il giocatore del Genoa strattona in maniera violenta l’attaccante della Roma che non ci sta e accenna una reazione. Intervengono i compagni a sedare la lite: l’ aribtro decide di ammonire entrambi.

66′ – Doppio cambio per la Roma: dentro Sdaigui e Besuijen al posto di Greco e D’Orazio.

64′ – ANCORA CANGIANOOOOO!!!!! IL TERZO GOL DELLA ROMAAA!! L’esterno giallorosso parte dalla trequarti, evita un fallo, finta e controfinta per entrare in area, poi ancora una conclusione con il destro a giro. Stavolta Russo prova a tuffarsi, ma il tiro è basso e angolato.

58′ – GOOOOOOOL!!!!!! IL RADDOPPIO STUPENDO DI CANGIANOOO!!! Palla all’11 sul lato corto sinistro dell’area, li punta tutti, li evita, palla sul destro e tiro a giro potente e preciso che si insacca vicino al palo. Rete stupenda e Roma di nuovo in vantaggio.

57′ – Rischia molto il Genoa. Palla lunga per Celar, che di spalle viene affrontato da Russo: il portiere rossoblù gioca molto alto, in uscita aggancia lo sloveno al limite dell’area. Per lui è solo giallo, con i difensori che stavano ormai rientrando.

51′ – Doccia fredda per la Roma: incomprensione tra i giallorossi, il Genoa ne approfitta trovando il pallone al centro per Favilli. L’ex Juve colpisce di testa e trova l’angolino alle spalle di Fuzato. E’ 1-1.

47′ – Subito occasionissima per Celar: bel cross di Cangiano che trova Celar, davanti al difensore stoppa e tocca verso la porta da pochi centimetri ma Russo si tuffa in avanti e respinge miracolosamente con una mano. Continua il duello.

45′ – Riparte il match.

IL PRIMO TEMPO

45′ – L’arbitro fischia il finale di tempo senza recupero ma con qualche polemica, visto che la Roma stava attaccando in area a un passo dalla conclusione in porta.

44′ – Celar a un passo dalla doppietta! Palla in profondità per lo sloveno, pressato da Russo al limite dell’area: il bomber giallorosso lo evita, si sposta il pallone e tenta il gol in pallonetto da posizione defilata alla El Shaarawy. Palla ben indirizzata, ma Oliveira salta tutto con un miracolo in allungo sulla linea.

41′ – GOOOOOOOL DELLA ROMAAAA!!!!! Stavolta il vantaggio arriva!! Gran pallone di D’Orazio per il taglio di Zan Celar, che scavalca Russo anticipando il tocco con il destro!

37′ – Incredibile, succede letteralmente di tutto in area del Genoa: Celar arriva sul fondo, contrastato da un difensore. Lo sloveno cade ma vince il rimpallo, da terra calcia su Russo in uscita, poi si rialza e supera lo stesso portiere e in precario equilibrio scarica il sinistro in porta ma colpisce la traversa. Sul rimbalzo il pallone arriva a Riccardi, che però non colpisce benissimo e i difensori rossoblù possono respingere sulla linea. Infine la conclusione in rovesciata di Cangiano che finisce alta.

33′ – Prende fiducia la squadra di Sabatini: Cleonise se ne va sulla sinistra, bel pallone tagliato in area per Favilli che non trova la deviazione vincente per pochi centimetri.

31′ – Giallo per il romanista Trasciani per un fallo su Favilli.

30′ – Alla mezz’ora si fa vedere anche il Genoa: punizione di Micovschi, ma il pallone finisce altissimo.

27′ – Roma a un passo dal vantaggio! Bel cross dalla destra per Celar, che stacca di testa in area in totale libertà, ma Russo gli dice di no. Sulla respinta il pallone finisce ancora sui piedi dello sloveno, che in girata va praticamente a botta sicura ma il portiere del Genoa compie un vero e proprio miracolo da terra grazie a uno scatto repentino. L’attaccante giallorosso reclama il gol, ma la palla era sulla linea.

20′ – Doppia chance enorme per la Roma! Prima con Pezzella, che entra in area con qualità (ricordando il gol di Verratti contro il Liechtenstein) e batte a rete ma Russo respinge con i piedi. Pochi secondi dopo altro grande intervento del portiere rossoblù, stavolta sul tiro da lontano di D’Orazio.

19′ – I giallorossi provano da calcio piazzato: punizione da lontano ma Pezzella pennella un pallone davvero ottimo, respinto dalla difesa.

15′ – Le squadre si studiano, non si sbottonano. Spazi chiusi, la Roma ci prova sulle fasce: D’Orazio mette un buon pallone al centro ma è preda del portiere.

7′ – Buoni ritmi al Tre Fontane, bene anche la qualità delle giocate.

2′ – La prima conclusione della partita è di Riccardi: il 10 ci prova da fuori, senza fortuna.

0′ – E’ iniziato il match!

IL TABELLINO DI ROMA-GENOA

ROMA: Fuzato; Parodi, Trasciani, Cargnelutti, Semeraro; Riccardi (dall’88’ Chierico), Pezzella, F. Greco (dal 66′ Sdaigui)(dal 90’+9 Darboe); D’Orazio (dal 66′ Besuijen), Celar, Cangiano.
A disposizione: Cardinali, Nigro, Santese, Tripi, Bucri, Bamba, Estrella, Silipo.
Allenatore: Alberto De Rossi.

GENOA: Russo; Piccardo, Adamoli, Raggio, Oliveira Vasco, Zvekanov (dal 72′ Dumbravanu), Schafer (dal 59′ Bianchi), Masini, Favilli, Cleonise (dal 72′ Gromberg), Micovschi.
A disposizione: Raccichini, Dellapiane, Criscito, Ventola, Petrovic.
Allenatore: Carlo Sabatini

MARCATORI: 41′ Celar (R), 51′ Favilli (G), 58′ Cangiano (R), 64′ Cangiano (R), 76′ Celar (R), 77′ Favilli (G)

AMMONIZIONI: Trasciani (R), Russo (G), Celar (R), Oliveira (G)

Arbitro: Francesco Carrione di Castellammare di Stabia
Assistente 1: Michele Somma di Castellammare di Stabia
Assistente 2: Antonio Piedipalumbo di Torre Annunziata

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy