Olsen, che critiche in Svezia dopo la rissa: “Senza giustificazioni, in Italia si è trasformato”

Olsen, che critiche in Svezia dopo la rissa: “Senza giustificazioni, in Italia si è trasformato”

L’ex portiere giallorosso protagonista in negativo nella lite con Lapadula. Il giornalista Nannskog: “Situazione frustrante, ma non bisogna mai comportasi come lui”

di Redazione, @forzaroma

Olsen finisce nel mirino della critica, in Italia ma anche in Svezia. Il portiere del Cagliari, in prestito dalla Roma, è stato autentico protagonista nella partita di ieri contro il Lecce: prima un paio di miracoli che hanno salvato la squadra di Maran, nel finale la rissa con Lapadula con conseguente espulsione. Le immagini sono arrivate fino al nord Europa, dove il giornalista di SVT Sports Daniel Nannskog ha criticato duramente la scena: “Olsen avrebbe dovuto essere più lucido. È sempre frustrante quando sei in vantaggio 2-0 e succede quello che è successo, ma non bisogna mai comportarsi come lui. Non importa quanto fosse arrabbiato, non ci sono spiegazioni. Non è un giocatore cattivo, ma in Italia è cambiato e ha mostrato più agonismo. Si è infastidito e ha iniziato a urlare anche ai suoi difensori. Si è comportato in maniera diversa rispetto a come si mostra qui”. 

Anche i romanisti hanno commentato sui social la scena, incolpando sia Olsen che Lapadula: del portiere è stata ricordata l’azione del gol, poi annullato, a Kalinic in Roma-Cagliari di quest’anno. L’attaccante invece era stato protagonista in negativo nel novembre 2017 in uno scontro con De Rossi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy