Fonseca, turnover e idee chiare: “Dentro Kalinic, Dzeko e Kolarov out”. Fazio: “Vogliamo l’Europa League”

Fonseca, turnover e idee chiare: “Dentro Kalinic, Dzeko e Kolarov out”. Fazio: “Vogliamo l’Europa League”

Il tecnico: “Non snobbiamo il Wolfsberger, è una squadra forte”. L’argentino felice: “Si respira un’aria nuova”. Zappacosta di nuovo tra i convocati

di Valerio Salviani, @vale_salviani

La Roma si rimette in modalità Europa e si prepara per la sfida di Graz con il Wolfsberger. Domani alle 18.55 i giallorossi scenderanno in campo alla UPC arena contro la sorpresa di questa Europa League, vincente 4-0 nell’esordio con il Borussia Monchengladbach. La squadra di Fonseca, dopo la rifinitura di questa mattina, è partita alle 16.20 per l’Austria. In serata il tecnico, accompagnato da Fazio, ha parlato in conferenza stampa. “Sarà una partita difficile, sono una squadra reattiva che ha qualità” ha detto l’ex Shakhtar.

OCCASIONE KALINIC – La novità domani sarà l’esordio dal primo minuto di Nikola Kalinic. Fonseca ha fiducia nell’attaccante croato, nonostante le apparizioni poco brillanti. “Sta bene e domani giocherà. Dzeko e Kolarov hanno bisogno di tirare un po’ il fiato” ha spiegato l’allenatore, puntualizzando poi: “La partita più importante per noi è sempre la prossima”. Evidentemente la Roma crede nell’investimento fatto per l’ex Fiorentina e si aspetta una prestazione importante. A sinistra al posto di Kolarov ci sarà Spinazzola, che tornerà al ruolo suo preferito, quello di terzino sinistro.

CARICA FAZIO – Al fianco di Fonseca si è seduto Federico Fazio, pronto a scendere di nuovo in campo da titolare dopo la panchina di Lecce. “Il nostro obiettivo è vincere l’Europa League. La affrontiamo con rispetto anche perché ci sono squadre forti” ha detto sicuro il Comandante. Poi sulla stagione: “L’anno scorso le cose non sono andate come volevamo. Quest’anno si respira un’aria nuova”. L’aria nuova la respira anche Zappacosta, alla prima trasferta stagionale. Il terzino è tornato tra i convocati dopo l’infortunio rimediato un mese fa. Si avvicina anche rientro di Perotti, che a Trigoria si allena in campo e punta a tornare in gruppo dopo la sosta.

QUI WOLFSBERG“Non temiamo la Roma. Non vedo l’ora di giocare domani. Sarà una sfida, ma siamo fiduciosi”. Così Gerhard Struber nella conferenza stampa di vigilia. Il tecnico, galvanizzato dall’esordio da urlo, è pronto a mettersi nelle mani di bomber Weissman e del punto di riferimento a centrocampo Liendl, che seduto in conferenza di fianco al suo allenatore ha spiegato: “La Roma è una squadra importante, ha un grande nome, ma domani faremo del nostro meglio per vincere”.

ALTRE – A presentare il match di Graz ci ha pensato Miki Konsel, ex portiere giallorosso di fine anni ’90, uno dei due austriaci a vestire la maglia della Roma insieme a Prohaska. “Il Wolfsberg sta stupendo tutti, è una squadra che pressa a tutto campo con intensità. Pau Lopez mi piace, ma Weissman sarà duro da fermare. La Roma però può vincere l’Europa League.
Altre grane per il ds Petrachi, “perseguitato” dalla vicenda Torino. La procura federale ha infatti aperto un fascicolo dopo la sua frase su Dzeko (“L’ho trattato con l’Inter a giugno”) pronunciata durante la conferenza stampa di presentazione di Mkhitaryan. Il dirigente pugliese rischia fino a un anno di squalifica e anche la Roma potrebbe essere costretta a dover pagare una multa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy