Borsa, per la Roma 2020 nero: titolo giù del 55%, persi 235 milioni di capitalizzazione

In negativo tutte le squadre di calcio. ‘Piangono’ anche Juventus e Lazio

di Redazione, @forzaroma

Il 2020 si sta finalmente per chiudere, ma le conseguenze di uno degli anni peggiori della storia saranno visibili a lungo. Per quanto riguarda le squadre di calcio, il danno economico è stato enorme. Stadi chiusi, sponsor che scappano e, per i club quotati, anche il crollo in Borsa. È il caso della Roma, che come le altre società iscritte a Piazza Affari, ha dovuto registrare una perdita ingente.

Secondo una ricerca fatta da ‘Calcio e Finanza’, i giallorossi hanno visto scendere del 55% il rendimento del titolo in Borsa. Tra i motivi, anche il lancio dell’Opa da parte dei Friedkin, precisa il sito esperto di materia economica, che aveva l’intento proprio di tirare la Roma fuori da Piazza Affari. Rispetto a gennaio, quando le azioni venivano scambiate a 0,672 euro, ora il prezzo è sceso a 0,139 euro, e si dunque avvicinato sensibilmente a quello stabilito dal nuovo proprietario romanista per l’Opa (0,1165 euro). In termini di capitalizzazione, sono stati persi 235 milioni. Malissimo anche la Juventus, che ha perso 575 milioni e la Lazio, che se la cava con solo 26 milioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy