Assemblea MyRoma, incontro tra i tifosi e l’ufficio SLO di Sebino Nela

Durante l’incontro verrà aperto un dibattito sulle problematiche riscontrate in questa stagione dai sostenitori giallorossi allo stadio e fuori

di Redazione, @forzaroma

La prossima Assemblea di ‘My Roma – ASR Supporters Trust’ farà da cornice al primo incontro di Sebino Nela, Supporter Liaison Officer della Roma, con i tifosi.

Appuntamento Giovedì 31 marzo dalle ore 17 alle 19.30 presso il Teatro Ambra (Piazza Giovanni da Triora – zona Garbatella) per un incontro promosso dalla stessa associazione nel quale verrà aperto un dibattito sulle problematiche riscontrate in questa stagione dai sostenitori giallorossi allo stadio e fuori.

Oltre all’intervento di Vincenzo Campanile, presidente MyRoma, e di Sebino Nela, ci sarà anche quello dell’avvocato Lorenzo Contucci su “Analisi delle attuali problematiche in merito alla frequentazione dello stadio e ai rapporti con i tifosi”.

Questo il comunicato di ‘My Roma – ASR Supporters Trust’

“In considerazione degli attuali rapporti tra la A.S.Roma e i suoi tifosi, vista la scarsa frequentazione dello stadio in occasione delle partite casalinghe, la perdurante forma di protesta dei tifosi in Curva Sud e i problematici rapporti tra tifosi, società e autorità cittadine, constatata altresì la necessità di dotarsi di nuovi strumenti e forme di dialogo, ha deciso di svolgere la propria assemblea annuale in forma “aperta”, confidando nella partecipazione di tutte le parti coinvolte, al fine di creare un’occasione di dialogo in un clima di assoluta collaborazione e libera partecipazione. La creazione in seno all’A.S.Roma di una struttura facente capo allo SLO (Supporter Liaison Officer) e la nomina di un Coordinatore, individuato nella figura di Sebino Nela, rappresentano un primo passo verso una moderna e aperta forma di dialogo con i tifosi.

Vista l’eccezionalità dell’evento e la disponibilità delle parti coinvolte, si fa appello alla partecipazione di TUTTI I TIFOSI ROMA, individualmente o in rappresentanza di gruppi e associazioni, ai rappresentanti delle autorità cittadine e agli operatori della stampa interessati, affinché sia colta l’opportunità di un sano e franco momento di dialogo e confronto”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy