Caos Stadio Roma, Raggi: “Non so che fine farà”. Parnasi: “Mai commessi reati”. Si dimette Lanzalone

Caos Stadio Roma, Raggi: “Non so che fine farà”. Parnasi: “Mai commessi reati”. Si dimette Lanzalone

Tutte le notizie in tempo reale sull’inchiesta che ha portato ieri all’arresto di Parnasi, Civita e Lanzalone, e che rischia di fermare definitivamente l’iter del progetto Tor di Valle

di Redazione, @forzaroma

Operazione Rinascimento sul progetto Stadio della Roma. Ieri il costruttore Luca Parnasi e cinque suoi collaboratori sono finiti in manette per un sistema di corruzione “plurivascolare”, che ha ottenuto approvazioni per la costruzione dello Stadio della Roma a suon di mazzette. Tra gli arrestati anche l’ex assessore Michele Civita e Luca Lanzalone, dimessosi in giornata dalla presidenza di Acea. Tra gli indagati il capogruppo dei 5stelle in Campidoglio Paolo Ferrara, Mauro Vaglio, presidente dell’ordine degli avvocati e candidato per il M5S alle politiche al Senato, Davide Bordoni, capogruppo di FI, e Francesco Prosperetti, sovrintendente che si occupò del vincolo sulle tribune dell’ippodromo di Tor di Valle

CRONACA LIVE

Ore 23.13 – Intanto spunta l’indiscrezione secondo cui James Pallotta avrebbe già voluto ridimensionare il ruolo di Parnasi, facendo comprare i terreni di Tor di Valle alla banca d’affari Goldman Sachs. (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 22.55 – Le parole di Luigi Di Maio: “Se è tutto a posto il progetto Stadio della Roma andrà avanti”. (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 21.30 – Arriva la replica della Regione Lazio: “Quanto affermato dal Sindaco Raggi non corrisponde in alcun modo al vero. Da quanto trapela, invece, oggetto delle indagini sarebbe l‘iter autorizzativo scaturito dalla decisione della Giunta Raggi di modificare il progetto dello stadio. Il sindaco sbaglia clamorosamente il tiro puntando sull’amministrazione regionale con una serie di bugie e falsità”. (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 20.10 – Virginia Raggi non ci sta e sbotta: “Parlare di sistema Raggi è oltraggioso e vergognoso, io non sono lo sfogatoio d’Italia. Questa cosa deve finire. Contro di me c’è un accanimento mediatico, forse perché sono donna o perché sono del M5S. Lo stadio? Non so che fine farà il progetto”. (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 19.35 – Il vicepresidente della Camera Ettore Rosato ha commentato le parole di Virginia Raggi: “Le sue proteste sono singolari. Fa la vittima, ma è lei che decise di cambiare il progetto, scelse Lanzalone e lo nominò al vertice di Acea, forse a ricompensa. (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 19 – All’elenco degli indagati nell’ambito dell’operazione Rinascimento c’è anche Francesco Prosperetti, sovrintendente che si occupò del vincolo sulle tribune dell’ippodromo di Tor di Valle. Come riporta l’Ansa, sotto osservazione c’è un incontro tra il Prosperetti e il gruppo Parnasi il 19 maggio del 2017. Secondo la Procura Claudio Santini, ex capo segreteria del Ministro ai Beni culturali che avvicinò Prosperini, per la sua “mediazione per conto di Parnasi ha percepitoquale compenso per questa illecita attività 53.440 euro”.

Ore 18.00 – “Sono sereno. Ho fiducia nella magistratura, non parlo delle vicende giudiziarie». Così Paolo Ferrara, consigliere capitolino che si è autosospeso dal M5s, ha risposto intercettato dai cronisti a margine dell’assemblea capitolina.

Ore 17.50 –  Il Mibact dispone un’ispezione sul progetto, è quanto si apprende dalle parole di Tiziana Coccoluto. (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 17.00 – Parla l’imprenditore Parnasi: “Non ho mai commesso reati. Abbiamo lavorato per anni, 24 ore al giorno, solo per realizzare un progetto”. (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 14.35 – Si dimette Lanzalone dalla presidenza di Acea, lo rivela SkyTg 24.

Ore 13.35 – Il presidente dell’ICC, Abodi: “Il pessimismo non prenda il sopravvento. Collaboriamo nel rispetto delle regole” (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 12.41 – Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sull’inchiesta stadio. (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 12.35 – Domani la Procura interrogherà i nove arrestati. Luca Parnasi verrà ascoltato a Milano. (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 12.21 – Lettera del Comune a Eurnova per chiarimenti dopo l’arresto di Luca Parnasi (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 12.04 – La sindaca di Roma Virginia Raggi sull’inchiesta della Procura: “Il Comune e il club sono parte lesa, oggi partono le querele” (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 11.20 – Il Codacons presenta un ricorso urgente al Tar per bloccare il progetto (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 10.00 – Incontro tra il presidente Pallotta e il direttore generale Baldissoni (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 9.18 – L’ex assessore all’Urbanistica Berdini sull’operazione Rinascimento: “Spero non si faccia più, Tor di Valle non ha alcun requisito urbano” (LEGGI LA NOTIZIA)

Ore 9.00 – Il ministro del Lavoro Luigi Di Maio“Luca Lanzarone è ancora presidente di Acea e deve dimettersi”. (LEGGI LA NOTIZIA)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy