Ciao Giorgio, un pezzo di Roma se ne va

Ciao Giorgio, un pezzo di Roma se ne va

È morto Rossi, lo storico massaggiatore. In giallorosso per 55 anni e due scudetti. Tommasi: “Padre, fratello, nonno e amico”

di Redazione, @forzaroma

Da ieri Giorgio Rossi non c’è più, se n’è andato via a quasi 88 anni (li avrebbe compiuti il 31 ottobre) e per chi volesse tributargli l’ultimo saluto l’appuntamento è alle ore 15.30 presso la basilica di San Giovanni Bosco, a Don Bosco. Era diventato da sempre il suo quartiere, lui che era nato ad un passo dal Colosseo e aveva dedicato 55 anni alla «sua» Roma. Probabilmente, l’unico davvero che poteva competere per longevità con Totti. Tra l’altro, uno dei suoi «figli».

Come riporta “La Gazzetta dello Sport”, la Roma ieri lo ha voluto ricordare così, con un tweet con cui ha ufficializzato la sua scomparsa: “55 anni al servizio della Roma, nessuno come lui”. Ieri lo hanno voluto ricordare De Rossi (“Romanista per l’eternità”), Tancredi (“Un pezzo di Roma che se ne va”), Tommasi (“Padre, fratello, zio, nonno e amico. Per sempre grazie”), Panucci (“Un uomo straordinario”) e tanti altri ancora.

LEGGI ANCHE:

Lutto nel mondo Roma: è morto Giorgio Rossi, storico massaggiatore giallorosso

Dalle forbici per Manfredonia fino alle carezze a Totti e De Rossi: ciao Giorgio, memoria di Roma nostra

La Roma piange la scomparsa di Giorgio Rossi: “Nessuno come lui”

Tancredi a FR: “Era come un padre per noi. Se ne va un pezzo di Roma”

Annoni a FR: “Ci copriva sempre le spalle con l’allenatore”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy