Osvaldo sbaglia, l?arbitro di pi?

di finconsadmin

?(Il Romanista – V.Meta) Pi? che un punto guadagnato, due punti persi. Ha il sapore di un?occasione sprecata l?1-1 con cui la Roma torna dal Friuli, un po? perch? l?Udinese ha fatto ben poco, un po? per i venti minuti di superiorit? numerica non sfruttati, un po? per l?errore di Osvaldo a porta spalancata nel primo minuto di recupero e un po? anche per il cambio di Totti al quarto d?ora della ripresa, mossa forse affrettata in un momento in cui i giallorossi stavano soffrendo il ritorno dell?Udinese. Tutto da rifare in chiave terzo posto, con il Milan lontano sette punti e tutte le altre che giocheranno oggi.

Andreazzoli alla vigilia aveva ammesso che per Osvaldo non fosse un buon momento, sia pure dovuto soltanto al gol che non arriva.?Per questo la sue esclusione dall?undici titolare arriva a sorpresa, ma non ? l?unica novit? di formazione: accanto a De Rossi non c?? Tachtsidis ma Perrotta (che aveva giocato l?ultima da interno di centrocampo l?anno scorso a Torino con la Juve, quando Luis Enrique gli aveva affidato la marcatura a uomo su Pirlo), mentre a fare il centravanti, almeno a giochi fermi, c?? Totti, con Florenzi sulla trequarti accanto a Lamela.

Dietro si rivede?Castan?dal primo minuto, mentre sulla sinistra Marquinho vince il ballottaggio con Balzaretti e deve vedersela con Basta, per tutto il primo tempo il migliore dell?Udinese. Guidolin schiera un modulo speculare con Maicosuel e Muriel dietro all?unica punta Di Natale, in realt? tanto lui quanto Totti finiscono spesso per arretrare ben oltre la trequarti per suggerire il passaggio o cercare la conclusione da lontano. ? proprio il numero dieci bianconero il primo ad arrivare al tiro, a quattro minuti dal fischio d?inizio, quando, servito da Muriel appena dentro l?area, cerca il diagonale con il destro e si vede mettere il pallone in angolo da un buon intervento di Stekelenburg.

La partita ? combattuta, specialmente a centrocampo, dove De Rossi e Perrotta devono faticare parecchio per far arginare Allan e Badu e far ripartire la Roma, cos? a dare loro una mano arriva spesso uno fra Totti e Florenzi, con il solo Lamela che resta il riferimento in avanti.?La prima vera occasione per i giallorossi arriva al 20?, quando su uno schema da calcio di punizione, Totti dalla trequarti pesca Florenzi praticamente solo davanti a Brkic, il centrocampista ha il tempo di prendere la mira, ma finisce per calciare addosso al portiere.

? la prova generale del gol, che un minuto pi? tardi potrebbe firmare proprio Florenzi, se il suo colpo di testa in tuffo sul cross perfetto di Totti non finisse sulla traversa, sulla palla si avventa?Lamela, che da due passi mette dentro il dodicesimo centro stagionale, buono per diventare il miglior realizzatore della Roma. ? il 21?, ma per il primo tempo le emozioni finiscono qui. Si ricomincia da un buon contropiede di Florenzi lanciato da Totti, solo che per anticipare il ritorno di Gabriel Silva il centrocampista deve forzare la conclusione da una posizione difficile e la palla esce abbondantemente sul secondo palo.

L?Udinese, che pure sembra ripartire con pi? audacia, si fa vedere soltanto al 10? con un destro di Maicosuel che Stekelenburg non ha problemi a bloccare a terra. Nell?azione successiva, cross con il sinistro di Florenzi per la testa di Marquinho sul secondo palo, palla alta sulla traversa. Al quarto d?ora, Andreazzoli richiama in panchina Totti (il migliore fin l?) e butta dentro Osvaldo, con Florenzi che si abbassa sulla linea dei centrocampisti e De Rossi un passo avanti alla difesa.

Il numero nove non fa in tempo a toccare il suo primo pallone, che Maicosuel anticipa tutti a centrocampo e pesca in profondit??Muriel, la scivolata di Burdisso va a vuoto, il destro del bianconero no, visto che s?infila sotto le gambe di Stekelenburg e regala a Guidolin un pareggio insperato per quanto fatto dai suoi. L?1- 1 non scuote la Roma, che non riesce nemmeno ad approfittare della superiorit? numerica dal 28? in poi, quando l?arbitro rifila un rosso diretto a Heurtaux per un brutto intervento su Florenzi: poco dopo la mezz?ora i giallorossi protestano molto per un intervento (piuttosto evidente) di Danilo su Torosidis in area di rigore, punito con il giallo, ma per il greco. Andreazzoli prova a giocarsi la carta Nico Lopez (ultima apparizione, i due minuti con la Samp, ultima partita con l?Atalanta in Coppa Italia l?11 dicembre) e poi?Balzaretti, dal cui piede parte il cross che al 46? mette sul destro di Osvaldo la palla del 2-1.?Pi? difficile dell?assist, solo mancare la porta calciando malissimo con Brkic battuto.?

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy