Zaniolo lavora con Fedez: così Nicolò è sempre più star fuori dal campo

Zaniolo lavora con Fedez: così Nicolò è sempre più star fuori dal campo

Il cantante milanese lo aiuterà nella comunicazione e sui social. In più la Disney lo vuole coinvolgere in altri progetti e Figc e Uefa pensano a lui come uomo immagine per Euro 2021

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone
zaniolo fedez

Zaniolo non ha dovuto cantare per dimostrare di avere l’X Factor. Ma se Fedez ha deciso di puntare su Nicolò è perché ha visto in lui una luce speciale. La collaborazione – preannunciata da scambi insoliti di like e commenti su Instagram – riguarderà la comunicazione a tutto tondo, compresa quella social. Zaniolo corre in campo per recuperare dall’infortunio ma lontano dal verde continua a farlo anche la sua immagine: che sia il talento emergente su cui puntare l’hanno capito un po’ tutti, anche chi come Fedez non ama il calcio ed è stato solo una volta allo stadio per una partita. Inizierà a farlo appassionandosi alle corse di Nicolò.

Fedez-Zaniolo, collaborazione per entrare nel calcio

 

Un corteggiamento che nasce da lontano. Perché Fedez da qualche tempo ha visto nello sport e nel calcio in particolare una nuova possibilità di business per la sua agenzia. La Newtopia nasce come casa discografica indipendente ma col tempo si è trasformata in un vero e proprio centro di management per talenti di tutti i tipi: gestita con l’aiuto della mamma, nel roster ci sono sì cantanti ma anche deejay, youtuber e modelle. Più un atleta, Marcell Jacobs, che nella Nazionale azzurra fa sia il velocista che il salto in lungo.

E chissà se è un caso che il nuovo podcast di successo di Fedez “Muschio selvaggio” abbia un’assonanza con un’espressione tanto cara alle telecronache di Piccinini. Nell’ultima puntata l’ospite era il cestista dell’NBA Marco Belinelli mentre durante la quarantena lui e Bobo Vieri sono stati protagonisti di una diretta su Instagram in cui il cantante si è fatto raccontare il mondo del calcio: due altri segnali del nuovo interesse di Fedez per lo sport. Un tentativo l’aveva fatto con l’amico Keita Balde, senza però poi arrivare a fondo.

Con Zaniolo è il grande salto nella Serie A. Lo stesso che ha fatto l’ex rivale e ora collega Francesco Facchinetti, che invece da qualche mese nella sua scuderia ha il laziale Milinkovic-Savic oltre che Petagna. Ma chi pensa che sia solo business si sbaglia: Fedez ci tiene tantissimo anche all’immagine pubblica, è super impegnato nel sociale e la raccolta fondi da 4 milioni e mezzo di euro ideata con la moglie Chiara Ferragni ha permesso la creazione di due reparti di terapia intensiva al San Raffaele di Milano per fronteggiare l’emergenza coronavirus. I loro post e le storie Instagram con il figlio Leone sono diventate una vera e propria sitcom social che ogni giorno raccoglie milioni di consensi. Insomma, Zaniolo con lui è al sicuro anche fuori dal campo.

Disney ed Euro 2021: le idee per il futuro

 

Ma che Nicolò sia sempre più un personaggio anche senza pallone tra i piedi lo dimostrano le tantissime richieste di collaborazione che arrivano a lui e al suo staff. La Disney ha in mente tanti progetti: fumetti ma anche cartoni animati in cui Zaniolo potrebbe improvvisarsi doppiatore. Poi se fosse vera l’indiscrezione che alcune città rinunceranno ad ospitare gli Europei itineranti del 2021, a Roma si potrebbero giocare più partite: ecco perché sia la Figc che la Uefa stanno pensando al talento giallorosso come uomo immagine per lanciare la competizione a un anno dal suo rinvio. Un po’ come Totti, che degli Europei è stato nominato ambasciatore per l’Italia. Non male per uno che a causa dell’infortunio aveva ormai rinunciato a parteciparvi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy