Vigilia di Milan-Roma, DiFra: “Vincere domani per pensare in grande”. La Primavera festeggia

Vigilia di Milan-Roma, DiFra: “Vincere domani per pensare in grande”. La Primavera festeggia

Il tecnico abruzzese prima della sfida con i rossoneri: “Questa partita dirà tanto”. Montella: “Per noi grandissimo test, i giallorossi hanno un attacco super”. Nei convocati c’è Pellegrini, out Perotti. Keba firma la vittoria sul Bologna

di Francesco Iucca, @francescoiucca

Dopo la trasferta di Baku, la Roma deve continuare a vincere anche in campionato. Domani l’ultima partita prima della sosta per le nazionali con l’impegno in casa del Milan. Come di consueto il tecnico giallorosso Di Francesco ha parlato in conferenza stampa: “Sono contento della crescita della squadra, dobbiamo migliorare la continuità durante la gara. Montella? E’ un fratello per me. La partita di domani dirà tanto, è una gara importante per restare agganciati alla vetta della classifica e per ambire a qualcosa di più. Ci presentiamo senza presunzione, ma con la consapevolezza di poter fare i 3 punti“. Il mister abruzzese ha continuato: “Roma snobbata? A me è indifferente, conta il campo. Il fatto di non partire favoriti ben venga, ma non ci toglie responsabilità e mi piace. Under pronto per partite così importanti, deciderò domani se giocherà dall’inizio”. Infine su Totti:La classe non muore mai. Lui ha classe in tutto ciò che fa, anche se gioca a carte è il numero 1 perché è un vincente in tutto”. Lo storico capitano ieri ha incantato a Tbilisi ergendosi a vero protagonista a livello mondiale di una serata che contava già circa 40 leggende del passato. Con l’attuale dirigente giallorosso c’erano infatti anche bandiere come Maldini e “Francesco è la Roma: “Francesco è la Roma”, le parole del vicepresidente dell’Inter.

MILAN-ROMA, LA VIGILIA – Prima della conferenza stampa di mister Di Francesco, la Roma è scesa in campo per la rifinitura: seduta tattica, in gruppo Pellegrini. Shick a parte in campo, terapie per Defrel. Il tecnico giallorosso non potrà contare proprio Schick, Defrel e Perotti: i tre attaccanti non fanno ovviamente parte della lista dei convocati, in cui invece figurano Lorenzo Pellegrini e Hector Moreno. Scelte quasi obbligate per il match di San Siro, con il centrocampo titolare, la coppia difensiva formata da Manolas e Fazio e il tridente offensivo composto da Florenzi, Dzeko ed El Shaarawy. Attorno alle 16 la partenza dei giallorossi dalla Stazione Termini, poi l’arrivo circa tre ore più tardi. In casa Milan anche Vincenzo Montella ha parlato in conferenza stampa: Sento aria di svolta, la squadra si sta liberando mentalmente, bisogna allontanare le ansie. Mi è piaciuto l’orgoglio e la reazione dopo il 2-2 contro il Rijeka. Vorrei vedere questo coraggio per 90 minuti. La Roma ha un attacco super, domani dobbiamo farlo diventare uno scontro diretto. È un grandissimo test, sono convinto che faremo una grande partita. Roma è casa mia, non è mai una cosa normale affrontarla, ho tantissimi legami con la città e con le persone. Eusebio è un amico vero, gli auguro ogni fortuna a parte domani”. L’allenatore del Milan ha poi diramato la lista dei convocati per la sfida di domani alle 18: c’è Hakan Calhanoglu, che giovedì aveva subito una botta all’altezza del gluteo.

PRIMAVERA – Quest’oggi intanto è scesa in campo la Primavera di Alberto De Rossi, che ha sconfitto al Tre Fontane il Bologna. Risultato finale di 3-1 grazie alle reti di Celar e Keba, che ha messo a segno una doppietta. Palpabile la soddisfazione del tecnico della Roma: “I ragazzi hanno vinto perché volevano vincere. Si sono messi di squadra e hanno portato via una vittoria che per noi era molto importante in questo momento. Il primo posto è un premio per loro”.  A fine partita spazio anche per la gioia di Lorenzo Valeau: “Abbiamo sfatato il tabù della prima vittoria in casa, speriamo di continuare così. Diamo un segnale anche alle altre squadre che ci vedono al primo posto durante la sosta. Contento di essere il Florenzi della Primavera“. Poi le parole di Keba: “Aspettavo da tanto questo giorno. Sono rimasto 3 mesi senza giocare per la Primavera. E’ un bel giorno per me e la mia famiglia. Non è stato un periodo facile. Possiamo battere chiunque”.

LE ALTRE NEWS – Dopo il match col Milan sarà di nuovo tempo di nazionali: quest’oggi sono arrivate le convocazioni per cinque calciatori della Roma: De Rossi, El Shaarawy e Pellegrini con l’Italia, Moreno con il Messico e Under con la Turchia. Infine le parole del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti sullo Stadio della Roma: “È un’opera importantissima e deve migliorare la vita della città. Se verrà pienamente salvaguardato il pubblico interesse, darà uno straordinario contributo non solo alla Roma, ma anche a tutti i romani. Quale Roma sogno? Quella che vince la Champions! Fa male vedere Roma disperdere in questo modo talenti e potenzialità“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy