Ufficiale Villar: “La Roma è il salto più importante della mia carriera” – FOTO

Ufficiale Villar: “La Roma è il salto più importante della mia carriera” – FOTO

Lo spagnolo: “Per me è una bella sfida, arrivo in un grande Club e non potrei essere più felice”

di Redazione, @forzaroma

La Roma ha ufficializzato l’acquisto di Gonzalo Villar. Come riporta il comunicato della società: il centrocampista arriva a titolo definitivo dall’Elche Club de Fútbol, a fronte di un corrispettivo fisso pari a 4 milioni di euro e variabile, pari a 1 milione di euro, per bonus legati al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi. Con il Calciatore è stato sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2024.

Queste le parole rilasciate al canale ufficiale del Club da parte di Villar:

Benvenuto alla Roma, Gonzalo. Quali sono le tue prime sensazioni?
Grazie. Le mie prime sensazioni solo bellissime. Arrivo in un grande club, uno dei maggiori del campionato italiano. Sono molto felice in questo momento.

Quali sono i tuoi obiettivi in questa tua prima esperienza all’estero?
Sarà una bella sfida per me. Arrivo in un nuovo Paese, che è bellissimo. Non vedo l’ora di iniziare con i miei compagni e di dimostrare quello che sono capace di fare.

Quali sono le tue caratteristiche?
Mi considero un centrocampista al quale piace essere sempre vicino alla palla, per offrire linee di passaggio o fornire degli appoggi. Sono abile nel portare palla, per superare la pressione degli avversari. Spero che le mie caratteristiche si adattino a questa squadra e non vedo l’ora di dimostrare le mie qualità all’allenatore per potermi inserire al meglio in questo contesto.

Cosa ti ha detto Fonseca quando vi siete incontrati?
Ho parlato con il mister, che mi ha dimostrato la sua fiducia. Mi ha detto che gli piace il mio modo di stare in campo e che dovrò lavorare molto per adattarmi a questo nuovo contesto. Ho sensazioni molto positive e sono sicuro che sarà un allenatore fantastico per me.

Seguivi la Roma quando eri in Spagna? Cosa hai provato quanto sei arrivato il primo giorno nel centro sportivo giallorosso?
Conosco la Roma fin da bambino, la seguivo in campionato e in Champions League. Ora ho visto il centro sportivo è devo dire che è spettacolare. Questa è una città fantastica, storica, che spero di conoscere presto nell’attesa di inserirmi al meglio. Sono affascinato dal Club e da questa città.

Recentemente è anche arrivata la chiamata dell’Under 21. Quali sono i tuoi obiettivi con la maglia della Spagna?
Ho avuto l’opportunità di stare nell’under 21 nelle ultime due occasioni, godo della fiducia del mister, dovrà continuare a lavorare e questa è una buona occasione per mettermi in mostra e per continuare a far bene anche con la Spagna.

“Siamo molto contenti di essere riusciti a portare Villar a Trigoria”, le parole del CEO Guido Fienga. “Gonzalo rappresenta il profilo di centrocampista che cercavamo per il nostro progetto sportivo: è giovane, ha talento ed è mosso da grandi ambizioni”.

Sul suo profilo Instagram, il neo acquisto giallorosso ha voluto ringraziare tutto l’ambiente dell’Elche per averlo fatto crescere e aver permesso il salto di qualità alla Roma: “Sono arrivato un anno e mezzo fa come un giocattolo rotto, e ora faccio il salto più importante della mia carriera. GRAZIE, GRAZIE”

Queste le dichiarazioni del calciatore nella foto postata sul social:

“Se devo essere onesto, non so da dove cominciare. Ma vorrei che almeno provaste a mettervi al mio posto. Non mi è mai piaciuto il mercato di gennaio perché non sono uno di quelli che lasciano una nave a metà strada, ma nella vita non si sa se le opportunità si ripresentano o meno. Scrivo questa lettera per dire addio al club più importante della mia vita, l’Elche Club de Futbol.
In primo luogo, voglio ringraziare i fan, per gli innumerevoli messaggi di supporto che mi avete scritto da quando sono arrivato, e perché mi sono sentito amato come mai tutte le volte che ho calpestato l’erba del nostro Martin Valero.
Dopo questo voglio ringraziare il vero tesoro che questa squadra ha,i miei compagni, che dal giorno in cui sono arrivato mi hanno accolto come un fratellino, sostenendomi quando stavo passando un brutto momento e quando tutto andava molto bene. Grazie mille, fratelli.
Infine, e davvero non so come farlo, per ringraziare lo staff tecnico, ma soprattutto due persone: Chema, che si è fidato di me quando quasi non l’ho fatto da solo, e che sei stato quasi come un padre. Non so cosa posso dire per ringraziarti per quello che hai fatto per me, beh se lo so davvero, e tu sei stato quello che mi ha reso un calciatore, quindi sai che sarò grato per sempre.”


0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy