Roma da Champions: 3-1 alla Spal e terzo posto dietro l’angolo – FOTO

Roma da Champions: 3-1 alla Spal e terzo posto dietro l’angolo – FOTO

Estensi in vantaggio su rigore, poi le reti di Pellegrini, Perotti e Mkhitaryan firmano la vittoria finale

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Col fiato sospeso per un tempo. Poi l’urlo di gioia. La Roma vince 3-1 con la Spal e conquista tre punti pesanti e non scontati. Gli emiliani passano in vantaggio con il solito Petagna su rigore (fallo sciocco di Kolarov), poi cadono sotto i colpi della squadra di Fonseca. Nella ripresa prima Pellegrini firma il pari, poi Perotti (rigore) e Mkhitaryan chiudono il match.

ATTEGGIAMENTO – Solo la vittoria. Contro la Spal ultima in classifica la Roma non può sbagliare. Fonseca sceglie ancora Perotti in attacco e proprio l’argentino ha la prima occasione per segnare dopo due minuti. Zaniolo crossa e il numero 8 in spaccata non riesce a inquadrare la porta. Al 7’ è Dzeko a far tremare gli estensi con un tiro potente che finisce però tra le braccia di Berisha. La bestia nera per i giallorossi ha sempre lo stesso nome e cognome: Andrea Petagna. L’attaccante ex Atalanta all’11’ si invola centralmente e ci prova con un sinistro ben angolato che trova la grande risposta di Pau Lopez. Risponde Cetin al 17’ di testa su calcio d’angolo, sfiorando il palo. Manca il gol, ma l’atteggiamento oggi sembra quello giusto.

BESTIA NERA – La Curva Sud accompagna gli attacchi della Roma, che schiacciano la Spal nella sua metà campo. I giallorossi dominano il gioco però, come spesso accade in questa stagione, sbagliano l’ultima scelta. Al 31’ è Kolarov a tentare il sinistro da fuori, ma il muro alzato dalla Spal tiene botta. Ci riprova Perotti con un destro a giro due minuti più tardi, ma è ancora attento Berisha, che blocca a terra. Al 41’ l’episodio che cambia il match. Kolarov sbaglia un controllo in area, Tomovic ruba palla e finisce a terra sgambettato dal serbo. Per Giua non ci sono dubbi: è rigore. Dal dischetto sempre Petagna, che come l’anno scorso non sbaglia e fa 1-0. La Roma chiude il primo tempo con il 71 per centro di possesso palla e 16 tiri tentati, ma in svantaggio di una rete.

RIMONTA – Nella ripresa la Roma parte subito forte per rimettere il match sui binari giusti. E ci riesce. Al 51’ i giallorossi raggiungono il pari grazie a un tiro di Pellegrini che trova la deviazione fortunata di Tomovic. Berisha spiazzato, resta a guardare il pallone che s’insacca. Il difensore si dispera, è 1-1. La valanga romanista non si ferma. Al 61’ Pellegrini manda in porta Zaniolo con un filtrante perfetto, ma il numero 22 centra in pieno il portiere. Il gol del sorpasso è dietro l’angolo. Al 65’ Dzeko riceve palla in area e viene colpito sulla caviglia da Vicari. Giua fischia di nuovo rigore, questa volta per la Roma. Dal dischetto si presenta lo specialista Perotti, che batte Berisha e porta i suoi avanti. La rimonta è completata.

L’EMOZIONE DI FLORENZI – Al 76’ Kolarov riscatta l’errore del primo tempo e salva su Petagna, liberato per il tiro davanti a Pau Lopez. Al 77’ Fonseca manda in campo Mkhitaryan al posto di Perotti, tra i migliori in campo. L’armeno prima sfiora il gol, poi all’83’ lo trova grazie all’assist perfetto di Florenzi. Il numero 77 deve solo appoggiare in porta. Tutti i compagni corrono ad abbracciare il capitano, che festeggia con gli occhi lucidi. Una vittoria importante per la Roma, che gestisce il vantaggio fino alla fine e porta a casa tre punti di importanza capitale.

 

 

 

TABELLINO

Roma-Spal 3-1
Marcatori:
44′ Petagna, 53′ Pellegrini, 67′ Perotti, 84′ Mkhitaryan

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Cetin, Fazio, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Perotti (79′ Mkhitaryan); Dzeko (89′ Kalinic).
A disposizione: Cardinali, Fuzato, Jesus, Spinazzola, Under, Antonucci.
Allenatore: Paulo Fonseca

SPAL (3-5-2): E.Berisha; Tomovic, Vicari, Felipe (73′ Tunjov); Cionek, Valoti (84′ Jankovic), Murgia, Missiroli, Igor; Paloschi (84′ Floccari), Petagna.
A disposizione: Valdifiori, Cannistrà, Thiam, Mastrilli, Letica, Moncini, Salamon, Strefezza, Di Francesco.
Allenatore: Leonardo Semplici.

Arbitro: Giua
Assistenti: Preti e De Meo
IV Uomo: Ayroldi
VAR: Guida
AVAR: Fiorito

NOTE Ammoniti: 50′ Felipe, 54′ Diawara, 66′ Vicari, 92′ Jankovic

LA CRONACA DEL PREGARA

Ore 17.35 – Prosegue il warm-up dei giallorossi. Intanto sono arrivate anche le dichiarazioni di Alberto Paloschi.

Ore 17.25 – La Roma entra in campo per il riscaldamento. Intanto una banda di Natale accompagnata da alcuni bambini sfila sotto la Curva Sud.

Ore 17.23 – Arrivano anche le prime dichiarazioni dall’Olimpico: parla Pau Lopez.

Ore 17.05 – Ufficiale anche la formazione della Spal, che scenderà in campo con un 3-5-2.

Ore 17 – Arriva l’ufficialità della formazione della Roma.

Ore 16.48 – Ecco le prime indiscrezioni sulla formazione ufficiale. In campo c’è Florenzi a destra, con Perotti a sinistra. Al centro confermati Fazio e Cetin, panchina per Mkhitaryan e Spinazzola.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy