news as roma

Roma, quattro partite che valgono l’Europa: tutte le variabili (vincenti) di Mou

I cambi, il turnover, gli abbracci riappacificatori, uno Spinazzola nella manica, campi, mentalità ed energia: in palio un trofeo e una stagione da incorniciare

Redazione

Fiorentina, Venezia, Torino, e poi Feyenoord. Alla Roma mancano quattro partite per conquistare l’Europa, in tutti i sensi. Dalla gara di lunedì contro i Viola di Vincenzo Italiano potrebbe arrivare una buona fetta di verdetto per il quinto o sesto posto che significa Europa League, il match del 25 maggio, invece, significa un trofeo che manca dal 2008 - internazionale dal 1961, sessantun anni fa

Sono tante le variabili che cambieranno la storia sulla stagione degli uomini di José Mourinho e dell’allenatore portoghese stesso. Arrivano dal campo, dalle alternative, dal recupero di Henrikh Mkhitaryan. Arrivano dalle strategie della società e di Tiago Pinto, ma anche dalla mentalità dello Special One, progettata per vincere.