Roma, ora Florenzi è davvero tornato: la caduta, l’incubo e la rinascita in 12 mesi – FOTO

Il 26 ottobre 2016 il primo infortunio al ginocchio, ieri il ritorno al gol a 546 giorni dall’ultima volta. In mezzo la nuova lesione al crociato e il secondo recupero: ecco il racconto dell’ultimo anno di Alessandro

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

LA RICADUTA

Il rientro è lì, ad un passo. Febbraio è il mese segnato sul calendario come quello del ritorno, e invece si trasforma in un vero e proprio incubo. Tutta colpa di un gesto banale durante un allenamento con la Primavera: Alessandro si ferma quando in partitella tenta un velo e poggia il peso sulla gamba destra. Il movimento, però, porta ad una distorsione del ginocchio sinistro, quello già operato a ottobre. Già da subito le sensazioni non sono positive. “Mister, ho sentito di nuovo dolore al ginocchio”, confessa a Spalletti. Il 17 febbraio arriva il bollettino medico ufficiale, che conferma i timori della vigilia: rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro. Sempre lo stesso. Nuova operazione del professor Mariani, nuovo recupero da affrontare, sapendo che la stagione è ormai finita (stop previsto di 5 mesi). A tradirlo, forse, la fretta di tornare in campo.

Allenamento_Trigoria_florenzi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy