Roma, ora Florenzi è davvero tornato: la caduta, l’incubo e la rinascita in 12 mesi – FOTO

Il 26 ottobre 2016 il primo infortunio al ginocchio, ieri il ritorno al gol a 546 giorni dall’ultima volta. In mezzo la nuova lesione al crociato e il secondo recupero: ecco il racconto dell’ultimo anno di Alessandro

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

IL PRIMO RECUPERO

Alessandro va di corsa. L’11 novembre, a due settimane esatte dall’intervento, il tuttofare della Roma torna a Villa Stuart per togliere i punti di sutura. I test di valutazione del prof. Mariani sono ottimi, Florenzi già cammina a passo spedito. “Mai visto un calciatore che ha fatto il crociato in queste condizioni dopo così poco tempo”, parola del chirurgo ortopedico. Il recupero procede a gonfie vele, senza alcun intoppo: gradualmente il giallorosso torna a correre e poi, il 10 gennaio, a calciare. La gioia di quel giorno è tutta in questo messaggio lasciato sui social: “Scarpini, quanto mi siete mancati”. In quel periodo la Roma è costretta a fare i conti con l’assenza di Salah: Spalletti conta i giorni per rivedere Florenzi in campo. Il 28 gennaio è lo stesso tecnico ad annunciare che il calciatore inizierà da subito ad allenarsi con la Primavera, prima di tornare a disposizione della Prima squadra. Tutto procede per il meglio, fino al 14 febbraio.

florenzi_allenamento_1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy