La Roma piange la scomparsa di Giorgio Rossi: “Nessuno come lui”. Tommasi: “Padre, fratello, nonno e amico”

La Roma piange la scomparsa di Giorgio Rossi: “Nessuno come lui”. Tommasi: “Padre, fratello, nonno e amico”

Nella notte è morto lo storico massaggiatore romanista. Il club: “Cinquantacinque anni al servizio dei colori giallorossi. Ci stringiamo al dolore della famiglia”

di Redazione, @forzaroma

Giornata triste per il mondo Roma: nella notte è scomparso Giorgio Rossi, massaggiatore giallorosso dal 1957 al 2012. Una perdita dolorosa per il club giallorosso, che ha subito voluto ricordarlo con un post pubblicato pochi minuti fa sui suoi canali social: “Cinquantacinque anni al servizio dei colori giallorossi: nessuno come lui. La Roma piange la scomparsa di Giorgio Rossi e si stringe al dolore della famiglia“.

In mattinata anche Damiano Tommasi, attuale presidente dell’Assocalciatori ed ex centrocampista della Roma, gli ha dedicato un messaggio su Twitter: “Un padre, un fratello maggiore, uno zio, un nonno… un amico… la Roma in persona… per sempre grazie!“.

Marco Amelia lo ha ricordato così: “Una squadra non è fatta soltanto da calciatori e allenatore. Dietro le quinte ci sono il lavoro, i sacrifici, la professionalità e la dedizione di tante persone che mettono chi scende in campo nelle migliori condizioni di fare il proprio mestiere. Uno di questi era Giorgio Rossi, storico massaggiatore della Roma, con cui ho condiviso tre stagioni in prima squadra e la gioia del terzo scudetto giallorosso nel 2001. Ciao Giorgio, campione d’Italia e grande romanista!“.

LEGGI ANCHE:

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy