Fiducia Kolarov e Pellegrini: “Siamo da 4° posto”. La Premier sui gioielli della Roma, Monchi resiste

Fiducia Kolarov e Pellegrini: “Siamo da 4° posto”. La Premier sui gioielli della Roma, Monchi resiste

Il terzino: “Con gli infortuni i nuovi giocatori sono diventati più responsabili”. Giallo sullo Stadio: la relazione del Politecnico non arriva. Il responsabile: “La preliminare è stata contraffatta”

di Redazione, @forzaroma

Nuove energie, più vittorie e tanta fiducia. La Roma riparte dalle tre vittorie consecutive tra campionato e Coppa Italia per alzare la testa e tornare alla carica del quarto posto. Due punti separano la zona Champions, presidiata dalla Lazio e la squadra di Eusebio Di Francesco che sabato pomeriggio affronterà il Torino. “Possiamo arrivare al nostro obiettivo ed entrare tra le prime quattro”. Lorenzo Pellegrini è fiducioso sul girone di ritorno della sua Roma e sulle possibilità di qualificarsi nuovamente in Champions League: “Sarebbe un’assurdità non arrivarci. Dobbiamo fare meglio del girone d’andata e vincere le partite per tornare dove dovremmo essere”, ha dichiarato a Sky Sport Quarto posto, ma non solo: “Arrivare in Champions è un obiettivo, ma ci siamo posti come obiettivo anche arrivare in finale di Coppa Italia. Vorrei però ripetere la semifinale di Champions per la gioia dei tifosi. Vedere la Roma giocare la semifinale è un’emozione incredibile. Contro chiunque fosse”.

UNA POLTRONA PER TRE – Sabato contro il Torino Lorenzo Pellegrini scenderà nuovamente in campo per la sua seconda da titolare consecutiva dopo l’infortunio. Il ruolo resta però un’incognita. Perché sulla trequarti dovrebbe giocare nuovamente Zaniolo, facendo arretrare così l’ex Sassuolo sulla linea mediana con Cristante. “Siamo in tre per un posto (Pellegrini, Zaniolo e Pastore, ndr). Io sono a disposizione del mister. Ho provato con l’Entella a fare il mediano e mi sono trovato bene, anche se sono più libero quando gioco alto. In questo momento farei anche il terzino per la mia squadra”.

INSTAKOLAROV – Non sarebbe di certo contento Kolarov di trovare la concorrenza di un altro Pellegrini sulla sua fascia. Il terzino, che oggi ha inaugurato l’apertura del suo profilo Instagram, è fiducioso per il proseguo della stagione: “Nelle ultime due partite abbiamo fatto quello che dovevamo fare. La classifica è molto migliorata rispetto ad mese fa, a prima di Natale. Dobbiamo proseguire e vincere le gare che vanno vinte, intendo le gare alla nostra portata. Il nostro compito è fare un girone di ritorno migliore di quello di andata e vincere le gare contro le nostre dirette concorrenti. Così arriveremo al nostro obiettivo, il quarto posto”. Tanti infortuni che hanno condizionato la prima metà di campionato, ma adesso ancora più esperienza per affrontare il proseguo della stagione: “A parte Robin Olsen che è più esperto, il momento che ci è capitato ha permesso a tutti i nuovi arrivati di giocare di più e sentire veramente cosa sia la responsabilità; scendendo in campo tanto, hanno acquisito questa consapevolezza. Spero che con i giocatori che erano fuori, più i giovani che sono veramente bravi, possiamo arrivare nei primi quattro posti”, le sue parole ai canali ufficiali del club.

ASSALTO PREMIER – E a proposito dei nuovi acquisti che stanno facendo molto bene, Nicolò Zaniolo ha attirato l’attenzione delle big di Premier League. A cominciare dall’Arsenal di Unay Emery, che vorrebbe portarlo a Londra il prossimo anno per garantirsi un sicuro prospetto per gli anni avvenire. E non è il solo che è finito nel mirino degli inglesi. Il Manchester United avrebbe pronta un’offerta da sessanta milioni di euro per Cengiz Under, mentre il West Ham vorrebbe prendere Edin Dzeko per sostituire Arnautovic. Tanti rumors di mercato, ma poche possibilità naturalmente di vedere partire i tre gioielli della Roma a gennaio. Monchi – come anticipato da Forzaroma.info – è alle prese con il rinnovo di contratto di Zaniolo: nei prossimi giorni le parti si aggiorneranno per fare il punto della situazione. Dzeko non lascerà la Capitale fino a giugno, così come Under. A fine stagione il direttore sportivo farà le proprie valutazioni, anche in virtù delle offerte concrete che arriveranno. Ce ne sarebbe una del Torino per Perotti: una pista molto difficile ma che Monchi potrebbe sfruttare per arrivare a Belotti il prossimo anno. E’ terminata definitivamente invece la telenovela Malcom: dopo le parole di Monchi che chiudeva a un possibile arrivo del brasiliano, anche il procuratore dell’attaccante ha escluso a Forzaroma.info una qualsiasi trattativa con i club della capitale: “Nessuna offerta da Roma e Lazio, e anche se mi chiamassero rifiuterei le trattative”.

TRIGORIA – Questa mattina la Roma è tornata ad allenarsi sui campi del Bernardini per continuare la preparazione alla gara di sabato contro il Toro. Dopo una sessione in sala video, inizio di seduta in palestra, seguita da torello e riscaldamento. Poi focus tattico. Lavoro individuale in palestra per Florenzi, Manolas (gestione personalizzata) e Mirante, mentre hanno lavorato a parte ma in campo De Rossi, Nzonzi e Pastore (gestione personalizzata). Solo terapie per Jesus e Perotti. Contro la squadra di Mazzarri ci sarà sicuramente Olsen tra i pali, poi Florenzi, Manolas, Fazio e Kolarov in difesa. Centrocampo tutto italiano con Cristante, Pellegrini e Zaniolo sulla trequarti affiancato da Under e Kluivert. Ballottatto Dzeko-Schick, con il primo favorito su ceco.

GIALLO POLITECNICO – Mistero stadio della Roma. La relazione finale del Politecnico di Torino sarebbe dovuta arrivare lo scorso 9 gennaio. Non è arrivata. Bocche cucite in Campidoglio, nessuna informazione sul giorno di uscita della famosa relazione del Politecnico che indicherà i punti critici del progetto sul fronte viabilità. Mistero che si è infittito ancor di più questa mattina quando il professore Bruno Dalla Chiara, responsabile della relazione sullo stadio del Politecnico di Torino, è intervenuto a Te la do io Tokyo, sulle frequenze di radio Centro Suono Sport: “Noi abbiamo una riservatezza su tutto quello che riguarda la relazione dello stadio. Come ha fatto a uscire la relazione preliminare? È stata sottratta al Comune di Roma, è stata anche contraffatta perché c’era una scritta trasversale in filigrana con scritto ‘bozza interna riservata’. Il contenuto non era reale? Qua mi fermo. Ripeto: la prima pagina per come l’ho vista io è stata modificata, sui contenuti non entro nel merito. Il termine catastrofico? Non entro nel merito”. Fonti del Campidoglio all’emittente precisano: “Nessun giallo sulla manomissione del report. Il Campidoglio attende il rapporto finale del Politecnico. Avanti tutta sulla questione dello stadio”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy