Da Monteverde a Sanremo: i Maneskin vincono il Festival e anche la Roma è protagonista

Damiano, il frontman del gruppo capitolino, è un grande tifoso giallorosso: il legame con la città e la squadra è arrivato fino all’Ariston

di Paolo Franzino, @PaoloFranzino

“Zitti e buoni”. Ha vinto anche la Roma sul palco dell’Ariston, al ritmo rock dei Maneskin e del frontman Damiano David. Romanista a dir poco tanto che mercoledì sera, prima dell’esibizione, ha seguito la partita della squadra di Fonseca contro la Fiorentina. Lui ha portato bene alla Roma, che al Franchi ha vinto 2-1, e alla fine la Roma ha portato bene a lui. Un doppio successo in extremis tra Firenze e Sanremo, anche se quello di Damiano e i Maneskin pesa molto di più. Una vittoria forse inattesa e quindi ancora più bella, come dimostra l’esultanza da Curva Sud del gruppo capitolino al momento dell’annuncio del trionfo, che ha reso quest’edizione di Sanremo una delle più “romaniste” di sempre.

Da Monteverde a Sanremo: la scalata dei Maneskin con Roma nel cuore

 

Damiano David, Thomas Raggi, Victoria De Angelis e Ethan Torchio: sono loro i vincitori del Festival, premiati nonostante il loro genere musicale (il rock), non così storicamente apprezzato a Sanremo. Da X Factor 2017 al successo di ieri, sempre con Roma nel cuore. Prima della notorietà, oltre che nei locali, si esibivano spesso tra via del Corso e zona Monteverde, dove sono cresciuti. Il legame con la città è autentico: nell’autunno del 2018 hanno presentato il singolo “Torna a casa” proprio in un’esibizione live nella capitale. In uno dei suoi primi video pubblicati su Instagram Damiano canta indossando la maglietta con la scritta “H501”, il codice catastale di Roma.

Getty Images

La fama ha modificato le loro abitudini ma non il rapporto con la capitale, anche se due anni fa il gruppo ha deciso di trasferirsi a Londra. Il legame con la città è rimasto forte: l’Eurobasket Roma, squadra di A2 celebre per avere molti romani in squadra, di recente su Instagram ha ricordato di quando Damiano giocava nel loro settore giovanile.

Damiano tra i Maneskin e la Roma: in concerto con la maglia giallorossa

 

Musica e anche sport, dunque. Basket e pure calcio. Il leader dei Maneskin, oltre a non perdersi una partita della Roma (spesso è stato visto allo stadio negli ultimi anni), non perde nemmeno occasione per mostrare il suo supporto al club giallorosso. E la Roma ha ricambiato, mandando nelle casse dell’Olimpico a tutto volume il singolo vincitore “Zitti e buoni” durante il riscaldamento del match con il Genoa.

Tifoso grazie a suo padre, ha raccontato Damiano. Che in un concerto si è presentato addirittura con la maglia della Roma, naturalmente col numero dieci. “Non sarebbe male essere il nuovo Totti d’Italia, Francesco è il numero uno”, disse a Sky. Ritrattando subito dopo: “Scherzavo, Totti rimarrà unico”. Al termine dell’edizione di X Factor dominata fino alla penultima puntata dichiarò: “Siamo arrivati secondi? Dov’è il problema, pure la Roma arriva sempre seconda”: ora sta alla squadra giallorossa emulare il piazzamento dei Maneskin. Che sia di buon auspicio? Damiano, di sicuro, è il primo a sperarlo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy