Da Montella-Capello a Panucci-Spalletti: ecco come Fonseca e Dzeko possono evitare di far male alla Roma

La spaccatura tra Edin e Paulo non è una storia nuova a Trigoria. L’ultima risale al 2016, con protagonisti Totti e Spalletti, ma gli episodi sono tanti

di Francesco Balzani, @FrancescoBalza8

EDIN E PAULO: LA STORIA SI RIPETE

Campione e allenatore. Dopo marito e moglie è la coppia che più si ama e più si detesta, a volte anche nello stesso periodo. Nel caso di Edin Dzeko e Paulo Fonseca diciamo che le discussioni hanno radici profondo e sono sfociate col tempo nel peggiore dei litigi. Quello in cui l’allenatore fa a meno del campione, spesso creando un danno a sé stesso più grande di quello che procura al giocatore. Lo scontro tra Dzeko e Fonseca non è certo il primo nella storia della Roma, e probabilmente nemmeno è il più eclatante. Come si sono comportati i predecessori del portoghese? E quali effetti hanno ottenuto? Andiamo a vedere gli storici scontri a Trigoria e cosa hanno portato (nel bene e nel male) alla Roma. Che poi è quello che interessa di più. Perché come recita un proverbio ebraico “una pace cattiva è meglio di una guerra buona”. Quasi sempre.

LaPresse

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy