Adieu Kevin: Strootman è del Marsiglia per 28 milioni. DiFra: “Conta più la Roma”

Adieu Kevin: Strootman è del Marsiglia per 28 milioni. DiFra: “Conta più la Roma”

L’olandese, non convocato per l’Atalanta, nelle prossime ore volerà in Francia per le visite. Per domani out anche Perotti, mentre c’è Nzonzi. Cristante e Kluivert verso una maglia da titolare

di Francesco Iucca, @francescoiucca

ADIEU KEVIN – Alla fine Rudi Garcia riabbraccerà il suo pupillo. La Roma chiude il mercato in uscita con un’altra cessione eccellente: Kevin Strootman è praticamente un giocatore del Marsiglia. Il corteggiamento dell’ex allenatore giallorosso ha avuto successo e l’olandese ha accettato l’offerta dell’OM, che ha poi trovato l’accordo con i capitolini sulla base di 25 milioni di euro più 3 di bonus. Si chiude dopo 5 stagioni l’avventura romanista di Strootman, che domani volerà a Marsiglia per effettuare le visite mediche e firmare poi un quinquennale da 4,5 milioni. Lallenamento svolto con il gruppo di poche ore fa è stato l’ultimo con la maglia giallorossa per la ‘Lavatrice’, che non fa parte della lista dei convocati diramata da Di Francesco per la sfida di domani sera contro l’Atalanta. La cessione dell’olandese, però, ha creato non pochi malumori tra i tifosi romanisti: “È una coltellata che non ci meritiamo, un passo indietro oltre che un brutto segnale”, alcuni dei commenti sui social. Inoltre il PSV Eindhoven, ex squadra di Strootman, guadagnerà circa 1,5 milioni di euro dal trasferimento del classe ’90.

Caricamento sondaggio...

CONTA IL GRUPPO – Dell’addio di Strootman ha parlato anche Eusebio Di Francesco nella conferenza stampa prima della sfida contro l’Atalanta: “Questo argomento non può essere più importante della partita di domani. Io l’ho sempre considerato un giocatore importante come tanti altri. Nella Roma abbiamo tanti centrocampisti e ognuno fa le proprie valutazioni: prima di tutto viene la forza della squadra più di quella del singolo. Poi però ci sono delle situazioni che vanno lette a 360° che vedono dentro il calciatore, la società e quello che penso io – continua Di Francesco -. Io faccio l’allenatore e in questo momento viene l’importanza della Roma”. Sulla partita di domani: Kluivert è pronto per partire da titolare come lo è per partire a gara in corso ed è quello che meglio si adatta a destra. Pastore alto a sinistra è una valutazione che sto facendo e non è una sorpresa, può giocarci. Col Torino fino al 75′ ha corso più di tutti, ci aspettiamo che abbia maggiore qualità in quello che fa al di là del ruolo. Cristante ha una grande condizione fisica, domani sarà quasi certamente titolare“. Nell’allenamento di rifinitura la squadra ha effettuato una seduta di analisi video, poi palestra e parte tattica per concludere con le esercitazioni sui calci piazzati. Ancora a parte Perotti: l’argentino non è stato convocato per la sfida dell’Olimpico, a differenza di Steven Nzonzi che scalpita per debuttare. Il francese però non dovrebbe partire dall’inizio mentre Cristante, Pastore e Kluivert vanno verso una maglia dal 1′.

VIGILIA CALDA – Anche Gian Piero Gasperini ha parlato in conferenza stampa dell’atteso Monday Night a Roma: Turnover in vista del ritorno di Europa League? Ora è giusto pensare alla Roma. Al Copenaghen penseremo da martedì. I giallorossi si sono rafforzati e ringiovaniti, hanno inserito alternative importanti, è tra le migliori del campionato. Una gara come questa, in uno stadio come l’Olimpico, contro una grande squadra, va giocata al meglio”. Per il tecnico degli orobici non ci sono particolari problemi di formazione e nei convocati sono tutti a disposizione, Gomez e Zapata compresi, ad eccezione di Ilicic. Non vedono l’ora di riempire gli spalti dell’Olimpico i sostenitori giallorossi, come testimonia il messaggio lanciato dai gruppi organizzati del tifo romanista: “Dobbiamo essere la marcia in più e spingere la palla in rete. Portiamo tutti una sciarpa, una bandiera e tanta tanta voce. Dimostriamo a tutta Italia che siamo di un’altra categoria, onoriamo lo stemma e i colori della Roma”.

LE ALTRE NEWS – Lontano dalla Roma spera di trovare spazio e visibilità Gerson. Il brasiliano ha lasciato i giallorossi in estate per rilanciarsi con la maglia della Fiorentina in prestito secco. “Una decisione presa di comune accordo con la Roma ha spiegato il giocatore -. Quando sono arrivato a Roma, è stato fatto un progetto per la mia carriera e in questo progetto c’è sicuramente bisogno di giocare, anche per realizzare il mio grande sogno di far parte del nuovo ciclo del Brasile. L’esperienza a Roma è stata fantastica, e non credo di aver chiuso la mia storia con i giallorossi. Sono molto grato al club per tutto quello che ha fatto per me in questi anni”. Infine resterà a Roma Zan Celar, attaccante della Primavera, che era stato fortemente accostato alla Triestina.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy