Gerson: “La mia storia con la Roma non è finita. Alla Fiorentina per entrare nel giro della Seleçao”

Gerson: “La mia storia con la Roma non è finita. Alla Fiorentina per entrare nel giro della Seleçao”

Il brasiliano classe 1997, in viola grazie a un prestito secco, si racconta: “Sono molto grato al club giallorosso per tutto quello che ha fatto per me in questi anni. Ora ho bisogno di giocare per far parte del nuovo ciclo del Brasile”

di Melania Giovannetti, @MelaniaGvn

Gerson torna a parlare. Nell’ultima sessione di mercato, il brasiliano classe 1997 ha lasciato Trigoria per approdare nella Fiorentina di Pioli. Un prestito secco, che lo stesso calciatore descrive come “una decisione presa di comune accordo con la Roma“.

Quando sono arrivato a Roma, è stato fatto un progetto per la mia carriera – racconta Gerson ai microfoni del portale brasiliano ‘Globo Esporte‘ – E in questo progetto, nella mia terza stagione in Europa, c’è sicuramente bisogno di giocare, di avere più minuti nelle gambe. Ecco il motivo della scelta della Fiorentina, una squadra che mi permetterà di giocare ad alti livelli per realizzare il mio grande sogno: far parte del nuovo ciclo del Brasile. Le aspettative per questa stagione sono le migliori possibili. Il gruppo, l’ambiente e la struttura che ho trovato qui ci daranno indubbiamente un ottimo supporto per fare una buona annata. La Fiorentina ha una struttura molto qualificata“.

Dopo due stagioni con più ombre che luci a Roma, Gerson ha deciso di dare una svolta alla sua carriera. Senza però dimenticare gli anni passati a Trigoria: “L’esperienza a Roma è stata fantastica, e tra l’altro non credo di aver chiuso la mia storia con i giallorossi. Sono alla Fiorentina in prestito e ho un contratto con la Roma fino al 2021. Sono molto grato al club per tutto quello che ha fatto per me in questi anni. Ho imparato molto e ho ancora molto da imparare. In Italia il calcio è molto più difensivo, ci sono molti meno spazi per giocare. All’inizio è stato difficile, ma col tempo e con l’allenamento, mi sono adattato per trovare spazio in campo. Oggi sono un calciatore molto più versatile, posso giocare in diversi ruoli. Spero di continuare questa crescita qui alla Fiorentina“.

Prima di passare alla Fiorentina, Gerson era finito nel mirino dell’Atletico Mineiro: “Sono contento che un grande club come il loro si sia interessato me, questo dimostra che il percorso intrapreso finora è quello giusto. Come sempre, la decisione è stata presa insieme alla Roma“.

Inevitabile un commento sull’arrivo di Cristiano Ronaldo in Italia: “Il suo approdo in Serie A è positivo per l’arrivo di altri grandi giocatori, ma non possiamo fermarci solo a Cristiano. Diversi club si sono rinforzati, la concorrenza è alta quest’anno. Qui alla Fiorentina ci siamo preparati bene durante il pre-campionato per fare grandi imprese“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy