‘RADIO PENSIERI’, ZAZZARONI: “Pastore, ad oggi, è una scommessa”, FOCOLARI: “De Rossi è più forte di N’Zonzi”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Furio Focolari (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Ci sta che la Roma non cerchi giocatori, e che non prenda N’Zonzi che ha più di trent’anni. Ma i 40 milioni che avevano da spendere? Li usino per prendere uno di 25 anni forte, De Rossi è più forte di N’Zonzi. Il mercato della Roma è buono, ma manca la ciliegina”.

Roberto Renga (Radio Radio Pomeriggio– 104,5): “In giro per l’Europa la gente sa che la Roma ha i soldi Alisson e alzano il tiro. Il centrocampista andava preso prima, non ora. Ma ci sta, il mercato funziona così. Bisogna lavorare senza i mediatori, ma solo con le proprie idee. Alla Roma serve un centrocampista 26enne che il prossimo anno possa sostituire dignitosamente De Rossi. Modric? Magari…”

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Se arriva Modric secondo me l’Inter parte alla pari della Juventus di CR7. La Roma ancora non mi convince, almeno per il campionato, perché la vedo troppo distante dalla Juve. In Champions spero che ci possa far ricredere come l’anno scorso. Alla Roma e alla Lazio gli manca sempre un soldo pe’ fa una lira. Alla Roma serve un grandissimo centrocampista. Ma perché non prende lei Modric?”.

Ivan Zazzaroni (Radio Radio Pomeriggio – 104,5): “Alla tifoseria della Roma si chiede una reazione ad un mercato senza la fiammata, con poche emozioni. Sono andati via due titolari forti come Alisson e Nainggolan, e l’unico acquisto di un certo tipo è Pastore, che ad oggi, però, è una scommessa. Juve, Inter e Milan si sono rinforzate, in particolar modo i bianconeri. la Roma è un grosso punto interrogativo piena di giovani di belle speranze”

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo – 92,7): “La Roma non ha già acquistato Xhaka, ma sicuramente ci sta pensando. A Monchi piace tantissimo, che lo prenda poi è tutto da vedere. Dall’Arsenal fu pagato 45 milioni e quest’anno non ha saltato una partita in Premier League. Con i Gunners, comunque, ha avuto due anni di alti e bassi. Il centrocampista svizzero, dopo l’arrivo di Torreira, non sembrerebbe al centro dei progetti di Emery. E’ una situazione di mercato in evoluzione e nella quale non è facile inserirsi. La Roma adesso vuole prendere a tutti i costi un centrocampista, se non dovesse arrivare un esterno non si farebbero drammi. Nel momento in cui arrivano però due acquisti ne dovranno partire altrettanti e dunque Gonalons e Perotti più di El Shaarawy”

Jacopo Palizzi (Tele Radio Stereo – 92,7): “La Roma sta cercando un centrocampista centrale. Un profilo alla Xhaka. Fosse confermata questa pista sarebbe una grande operazione perché ha spessore internazionale. Sarebbe un profilo top per la Roma, forse anche meglio di N’Zonzi. Quello che possiamo dire con certezza è che Monchi sta cercando giocatori importanti”. 

Furio Focolari (Radio Radio Mattino – 104,5): “La Roma, come altre squadre, ha pensato prima a comprare e poi a vendere e adesso ha il problema di una rosa lunga da sfoltire. Ora diventa difficile per Monchi. In entrata, invece, credo che più che un esterno serva un centrale di centrocampo visto che i giallorossi hanno il solo De Rossi che ormai è avanti con l’età. N’Zonzi sarebbe l’ideale”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “I giocatori buoni la Roma ce li ha, ora deve cercare di sistemare alcuni esuberi. Credo che Monchi, con difficoltà, alla fine troverà la soluzione. A centrocampo, se non trovano una soluzione nuova, possono adattare Strootman in cabina di regia. I nomi che leggo non mi fanno impazzire. Come terzino destro, invece, temo che Florenzi non possa garantire sempre sicurezza. A sinistra la Roma sta meglio”.

Design e produzione di occhiali vista e sole. Vediamoci da Occhiali in Cantiere: Capena, Colleferro e Frosinone. Occhialincantiere.it – Contenuto sponsorizzato

Roberto Renga (Radio Radio Mattino – 104,5): “A Roma quando si sono fatte le squadre in modo vero si è vinto qualche trofeo. Viola aveva una squadra di campioni, Sensi comprò Batistuta. Se si vuole anche a Roma si può vincere. Oggi Di Francesco ha una rosa troppo ampia. Una squadra deve avere al massimo 26 giocatori, compresi i portieri. Perché cercano un altro attaccante? Non ne vedo più forti di Perotti e El Shaarawy. Marlos? E’ la logica del ‘cotto e mangiato’, pronto subito. E’ un buon giocatore, ma in questa operazione non c’è logica. Serve un centrocampista giovane con un po’ di esperienza che dal prossimo anno possa sostituire De Rossi. Vedo molto bene Luca Pellegrini, in marcatura deve ancora migliorare ma quando va i progressione è una bellezza. Kolarov quest’anno non sarà obbligato a giocare sempre”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy