‘RADIO PENSIERI’, MAIDA: “Oggi Nainggolan giocherebbe anche nel Barcellona o nel Real”

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti divise per emittenti radiofoniche

di Redazione, @forzaroma

CENTRO SUONO SPORT

centro_suono

FABIO PETRUZZI:Se Higuain giocasse con la Roma, a quest’ora avrebbe segnato 34 gol. La Roma deve puntare tutto sulla Coppa Italia e sull’Europa League. Spalletti deve essere bravo a fare una rotazione altrimenti si arriva a fine marzo che sbagli. Fisicamente Dzeko sta bene, ma ci sono giocatori che lo possano sostituire per fargli prendere fiato”.

GIUSEPPE GIANNINI:Dipenderà molto da questi tre giorni di allenamento, ma io giovedì manderei in campo Totti come centravanti e El Shaarawy e Salah sugli esterni, così da far riposare Dzeko che ho visto stanco. Ieri a Crotone ho rivisto il centravanti dell’anno scorso”.

CLAUDIO MORONI: “Ieri non ho mai avuto problemi. La Roma ha dato segnali buoni, non vedo giocatori insostituibili perché lo stesso Nainggolan quando lo vuoi far riposare metti Perotti o appena rientra Florenzi come finto nove e cambia poco”.

SALVATORE D’ARMINIO: “Quella di ieri è stata una partita con scarsi significati. Bisognava vincere e si è vinto. Una Roma quadrata, ma partita inutile come ce ne stanno tante nel campionato italiano. L’unica cosa che fa storcere il naso è l’errore dal dischetto di Dzeko. Per il resto, tutto nella norma. Nainggolan si è confermato indispensabile per questa squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy