‘RADIO PENSIERI’, LENGUA: “Kluivert gran bel giocatore, può essere un crack”

‘RADIO PENSIERI’, LENGUA: “Kluivert gran bel giocatore, può essere un crack”

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

di Redazione, @forzaroma

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Giancarlo Dotto (Teleradiostereo – 92,7): “La vittoria contro il Barcellona è bugiarda come tutte le amichevoli estive. Il fatto più significativo della partita è stato quel meraviglioso guizzo di Kluivert sulla fascia destra in occasione dell’assist sul gol di El Shaarawy. Vuol dire che allora possiamo anche non spaventarci dal fatto che non arrivi un altro esterno. Comincia a convincermi anche Marcano anche se lo considero ancora una spanna sotto a Fazio. Forse Di Francesco starà pensando all’idea di una difesa a tre, una soluzione che può avere importanti attori. Ed ho visto uno El Shaarawy in splendida forma, spero che trovi un po’ di continuità e concretezza. Magari sarà l’anno giusto… Bene anche Florenzi, un po’ meno Pastore”.

Piero Torri (Teleradiostereo – 92,7): “Mi è piaciuto molto Marcano, ancora una vola. Anche Luca Pellegrini sulla fascia mi ha impressionato molto. Speriamo che non abbia il caratterino del suo procuratore. Uno dei grossi problemi della Roma è che sono troppi in rosa. Kluivert bene, anche a destra. Karsdorp? Inconsciamente corre e cammina in difesa della gamba infortunata e questo lo danneggia. Così come succede a chi ha avuto infortuni come il suo. La Roma non può giocare con tre punte e Pastore intermedio. O lo metti esterno oppure dietro a due punte. Lorenzo Pellegrini e Perotti mi sono apparsi in ritardo”.

Checco Oddo Casano (Centro Suono Sport – 101,5): “Non c’è da esaltarsi, non c’era da deprimersi una settimana fa. La Roma è ancora palesemente in ritardo, ma credo sia dovuto alla scelta di una preparazione decisamente più pesante rispetto allo scorso anno. Alcune individualità appaiono in crescita, su tutti Florenzi, che mi sembra stia ritrovando quella qualità nelle scelte e nelle giocate che lo scorso anno era a volte venuta meno. Pallotta ha garantito che ci saranno gli innesti necessari, senza buttare soldi su calciatori inutili, Di Francesco ha specificato che Monchi non sta dormendo,sono convinto che la Roma investirà i soldi su un nome di livello e se ci saranno le condizioni alla fine un esterno offensivo lo prenderà a fronte di un paio di cessioni non eccellenti. N’Zonzi? Non era chiusa prima, non è finita adesso, quella di Pallotta mi è sembrata una palese apertura”.

Tony Damascelli (Radio Radio Pomeriggio – 104.5): “Sta nascendo una Roma sempre più interessante. Monchi sta inserendo giocatori dove servono, poi valuteremo come risponderanno nel nostro campionato. E’ una squadra che mi incuriosisce e mi piace”.

Luigi Ferrajolo (Radio Radio Pomeriggio – 104.5): “Secondo me se dovesse arrivare N’Zonzi, la Roma non rinuncerebbe comunque a un esterno d’attacco. La squadra giallorossa è molto giovane e mi incuriosiscono Kluivert e Schick. Oggi è comunque difficile dire quanto sia migliorata la Roma. N’Zonzi alzerebbe il livello della rosa, ma per ora dico che l’Inter è una squadra più pronta”.

Gianluca Lengua (Radio Radio Pomeriggio – 104.5): “Tra Suso e N’Zonzi quest’ultimo è in grande vantaggio. La Roma sta cercando solo il centrocampista centrale visto che in rosa ha sette attaccanti di cui cinque esterni. La squadra giallorossa davanti è completa a meno che non parta qualcuno. Aspettiamoci dunque un acquisto e non è escluso che N’Zonzi arrivi direttamente a Boston. Ora bisogna capire se la Roma è più o meno forte della passata stagione. Secondo me, ad oggi, l’undici titolare è potenzialmente più forte e ha anche una rosa più profonda. Ad esempio Kluivert è un gran bel giocatore e si sta ambientando a destra. Ha fatto dei recuperi molto interessanti. Può essere un crack”.

Riccardo ‘Galopeira’ Angelini (Tele Radio Stereo – 92.7): “Anche se si tratta di amichevoli, mi sarebbe piaciuto vedere meno passaggi sbagliati. Olsen? E’ difficile da valutare, mi è piaciuto di più Mirante. A centrocampo Strootman e De Rossi non hanno fatto bene, l’olandese non sta ancora in forma e sbaglia il tempo del pressing. Pallotta ha aperto le porte a N’Zonzi, forse ne hanno parlato in America, ma non credo che i giallorossi possano fare a meno della forza fisica di Cristante. Pastore ha fatto cose interessanti con il pallone, nonostante giocasse contro la primavera dei catalani. In attacco Kluivert va promosso, ma deve lavorare molto, ha dei mezzi importanti e qualcuno dovrà imparare come servirlo, perché ha uno strappo impressionante, forse nel breve, anche più veloce di Salah”.

Alessandro Austini (Tele Radio Stereo – 92.7): “La partita contro il Barcellona non è attendibile, i catalani nel primo tempo avevano grandi giocatori, nel secondo tempo no. Col gol del pareggio, grazie a Kluivert, i giallorossi si sono sciolti, pur facendo troppi errori. Abbiamo visto Olsen, che mi ha dato sicurezza al contrario di Mirante. Stiamo prendendo troppi gol facili. Poi Valverde ha messo la primavera e allora abbiamo visto un bel gol di Cristante e anche Schick ha fatto bene. Anche se hai giocato contro la migliore primavera del mondo, fa comunque morale. N’Zonzi piace, ma ad oggi non si può comprare. Vediamo quando chiuderà il mercato inglese. Pallotta? Ha ragione quando dice che questa è la sua Roma più completa, sicuramente ha una rosa molto lunga e ci sono una serie di giocatori che mi fanno pensare bene. Il fatto che Pellegrini e Cristante possano non essere titolari, rende l’idea. La rosa dei giallorossi non ha nulla da invidiare alla forza fisica di altre squadre, e questo aiuterà molto per i calci piazzati”.

Furio Focolari (Radio Radio Mattino – 104,5): “Non do peso alle amichevoli estive, ma alcune giocate rimangono. Monchi per me ha fatto un buon mercato, ha preso Pastore, Cristante e altri giocatori giovani, ma di undici acquisti solo due sono davvero titolari. Pastore? E’ un giocatore forte, ma non può giocare come mediano. Il mercato dell’Inter è indubbiamente superiore a quello della Roma, perché ha preso tutti giocatori forti e pronti”.

Roberto Renga (Radio Radio Mattino – 104,5): “La Roma ha la sua strategia, se a Monchi gli è stato chiesto di fare una squadra giovane ha fatto bene. Se gli è stato chiesto di costruire una squadra per vincere subito, allora ha sbagliato. Se Kluivert gioca come ha fatto contro il Barcellona, sarà molto interessante. Con una squadra troppo giovane non vinci”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “Sembra che Kluivert stia stupendo tutti a Trigoria, vedremo cosa farà. La Roma punta sui giovani, e questo è positivo per il futuro, ma non ti da la certezza della vittoria. Ora hanno scoperto che gli manca qualcosa a centrocampo, spero che rimedino al più presto. Al momento il mercato è positivo”.

Design e produzione di occhiali vista e sole. Vediamoci da Occhiali in Cantiere: Capena, Colleferro e Frosinone. Occhialincantiere.it – Contenuto sponsorizzato

Gianluca Lengua (Radio Radio Mattino – 104,5): “Ho l’impressione che N’Zonzi sia ad un passo dalla Roma, occorre solo limare qualcosa sull’ingaggio. Sarebbe un acquisto importante per il centrocampo. Olsen contro il Barcellona è andato benino, gli do la sufficienza, ma queste non sono partite per giudicare un giocatore al cento per cento. La dirigenza della Roma ha voluto fare tutti gli acquisti a giugno per dare presto a Di Francesco la rosa al completo. Delle basi interessanti le vedo in questa squadra, manca ancora un po’ di sostanza, giocatori con un po’ di esperienza. N’Zonzi sarebbe perfetto per il centrocampo. Il mio voto ai nuovi? Marcano 6,5, si sta integrando bene nella squadra e potrà aiutare molto il reparto; Cristante 5,5 di fiducia, deve ancora integrarsi negli schemi di Di Francesco; Coric 6, anche lui sulla fiducia, ha delle potenzialità pazzesche; Kluivert 6,5 fulminante, velocissimo, recupera in un attimo è un giocatore dalle ottime prospettive; Santon 5 per ora, un po’ impreciso; Bianda insufficiente, Pastore 6, sta migliorando deve capire come gioca la mezzala con Di Francesco. Mirante sotto la sufficienza”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “N’Zonzi sarebbe un acquisto importante per dare più opzioni a Di Francesco durante il campionato. Io non ci spenderei più di 15 milioni, ma ora le cifre che girano sono altre. La concorrenza per il quarto posto si sta allargando, il Milan se prende Higuain e Caldara rientra nella lotta e la Roma deve stare bella sveglia, più dell’ano scorso”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “La Roma è una squadra giovane, non so se già da quest’anno potrà dare i risultati. Malcom sarebbe stata la ciliegina sulla torta del mercato. N’Zozni è bravo ma non so se è il mediano ideale. Per il resto ci stanno tante incognite tra i nuovi acquisti. Ora da quattro diventano sei le pretendenti alla Champions League”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy