L’Avversario: l’Atalanta di Reja

L’ultima vittoria dell’Atalanta all’Olimpico risale alla stagione 2002-2003, quando i bergamaschi si imposero per 1-2 nell’ultima giornata di campionato

di Redazione, @forzaroma

La Roma si rituffa in campionato dopo l’ennesima figuraccia nel calcio europeo ricevendo l’Atalanta, una squadra che quest’anno sta facendo molto bene, malgrado la sconfitta casalinga inattesa contro il Torino.

Il merito è di Edy Reja, ma anche del suo vice, Alberto Bollini, che ha fatto le sue fortune maggiori nella primavera della Lazio. Con l’arrivo di questo giovane tecnico, infatti, l’Atalanta ha trovato quel bel gioco che le mancava, senza, ovviamente trascurare la parte difensiva. In effetti domenica pomeriggio la “dea” non entrerà in campo a viso aperto, ma di sicuro non si chiuderà a riccio.

Il modulo che Reja usa è il 4-3-3, ma e probabile che adotti un 4-5-1, oppure un 4-4-1-1. Se Reja non potrà contare sullo storico capitano Bellini, su Dramé, e su Pinilla.

In attacco Gomez, Moralez e Dennis. D’Alessandro, primo ex della giornata, resterà in panchina, mentre l’altro ex, Toloi non giocherà perché è infortunato. I due centrali difensivi, dovrebbero essere Stendardo e Paletta, mentre sulle fasce dovrebbero giocare Brivio, e Raimondi. Il trio di centrocampo sarà formato da Grassi, de Roon, e Kurtic. In porta giocherà Sportiello, che nelle ultime settimane è stato accostato alla Roma. Il ragazzo si sta comportando bene, ed è sicuro che Sabatini abbia fatto un sondaggio, ma i più sostengono che Sabatini stia facendo una trattativa a specchio, per portare a Roma un altro portiere, sempre che Sczesznj non venga riconfermato. Arbitrerà Calvarese, un direttore di gara molto scarso: speriamo che domenica prossima arbitri bene, ed equamente: mai come oggi la Roma ha bisogno di un arbitro gestisca una gara che è diventata delicatissima dopo l’ennesima disfatta in Champions League.

GLI ULTIMI PRECEDENTI A ROMA

Lo scorso anno una Roma orripilante regalò all’Atalanta un pareggio insperato, 1-1. E pensare che la partita si era messa in discesa per i giallorossi, che erano passati in vantaggio al primo minuto con un rigore di Totti. La squadra di Garcia, che pensava di aver già vinto, si rilassa, e viene raggiunta al 23’ da un rigore di Denis. Poi, il nulla fino al 90’, che sarà accolto da una bordata di fischi dalla tifoseria. Due anni fa, invece, i giallorossi sconfissero i bergamaschi per 3-1: le reti furono realizzate da Taddei al 14′, Ljaic al 44′, e Gervihno al 63′. Al 79′ Migliaccio realizzerà il gol della bandiera. L’ultima vittoria dell’Atalanta all’Olimpico risale alla stagione 2002-2003, quando i bergamaschi si imposero per 1-2 nell’ultima giornata di campionato: quei tre punti permisero ai lombardi per accedere allo spareggio per non retrocedere in Serie B che perderanno contro la Reggina. Per la formazione giallorossa segnerà al 30’ il momentaneo 1-1 un giovane Daniele De Rossi.

Alberto Balestri

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy