L’Avversario: il Torino di Ventura

I granata sono una delle squadre più in forma del momento e vengono da tre vittorie consecutive tra campionato e Coppa Italia. Lo scorso anno è finita 1-1

di Redazione, @forzaroma

La Roma non si fa mai mancare nulla, e dopo essersi complicata la vita perdendo contro il Barcellona 6-1 in Champions League, e in casa contro l’Atalanta domenica scorsa affronta il Torino, una delle squadre più in forma del momento. La compagine granata, infatti, viene da tre vittorie consecutive tra campionato e Coppa Italia, e punta alla quarta vittoria consecutiva. Al di là di questo momento il Torino sta facendo molto bene grazie alla società, che quest’estate, si è mossa molto bene sul mercato. Con la cessione di Darmian al Manchester United, ma il denaro incassato è stato utilizzato molto bene, visto che sono arrivati un esterno sinistro come Avelar, mentre a centrocampo sono stati acquistati Acquah, e Obi, ma soprattutto Baselli. Quest’ultimo è arrivato dall’Atalanta insieme al difensore Zappacosta, mentre in attacco, invece, è arrivato Belotti dal Palermo. Questi ottimi giocatori si aggiungono ad una rosa in cui spiccano due punte come Quagliarella, che sabato sarà in campo perché ha smaltito l’affaticamento muscolare, e Maxi Lopez, che a Torino sembra aver trovato il posto adatto per poter emergere. Benassi, e Vives, completano il centrocampo, mentre il vero gioiello della difesa è Glik, un giocatore sottovalutato che farebbe comodo alla Roma. Accanto al difensore polacco giocano Maksimovic, e il romano Moretti, e l’ex romanista Bovo. E poi c’è Bruno Peres, esterno brasiliano di destra che è stato più volte accostato alla Roma, ma che ha rinnovato col club granata. Il suo rinnovo, però, potrebbe essere solo una strategia per poterlo vendere ad un prezzo molto alto quest’estate.

L’unico punto debole è il portiere Padelli, che alterna grandi prestazioni, a momenti di vero e proprio buio. Se i giocatori granata si stanno comportando bene è merito del loro allenatore Ventura, che ha ormai messo le radici a Torino. Al tecnico genovese, che applica il 3-5-2, vanno fatti i complimenti , nonostante si renda odioso che coglie un risultato positivo ogni volta che affronta la Roma. Speriamo che i giocatori giallorossi e Garcia se lo ricordino, e tirino fuori quell’orgoglio perduto per battere il Torino, e rilanciarsi per la corsa verso un sogno chiamato scudetto

GLI ULTIMI PRECEDENTI A TORINO

Lo scorso anno è finita 1-1 con reti di Florenzi su rigore al 58’, e pareggio di Maxi Lopez al 65’. L’ultima vittoria del Torino, invece, risale al campionato. L’ultima vittoria del Torino contro la Roma risale alla stagione 1990-’91: finì 1-0, con rete di Romano. L’ultima vittoria giallorossa all’Olimpico di Torino è avvenuta nella stagione 2012-2013: fin’ 1-2 con reti di Osvaldo al 22, e Lamela al 60’. Il momentaneo pareggio per i granata era stato realizzato da Bianchi al 31’.

Alberto Balestri

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy