Totti: “E’ una società tutta straniera. Alla Roma potrei essere utile”

L’ex capitano: “Ho parlato con il g.m. Pinto. E se i Friedkin mi chiamassero sarei pronto a sedermi per discutere”

di Redazione, @forzaroma

Se i Friedkin mi dovessero chiamare? Non è ancora successo, ma dovesse accadere mi metterei seduto e ne parlerei“. L’assist arriva da Francesco Totti, che ieri si è divertito a Bobo Tv, il format di Christian Vieri su Twitch, con Adani, Cassano e Ventola, scrive Andrea Pugliese su La Gazzetta dello Sport.

Francesco ha già avuto un colloquio con il g.m. Tiago Pinto. “Spero di portare a Trigoria giocatori forti, anche se lì non entro. Ora sono tutti stranieri: proprietà, g.m. e allenatore. Serve uno che conosca l’ambiente, questo manca alla Roma. Se un giorno avessi un club chiamerei tutti ex calciatori, chi può gestire meglio una squadra? Rui Costa al Benfica è importantissimo, ne ho parlato con Tiago Pinto che lì faceva il secondo… Nelle società dove ci sono personaggi che capiscono meno di calcio, questi poi vogliono fare le prime donne. Io suggerivo giocatori per il bene della Roma, non volevo neanche che uscisse il mio nome. Dicevo. “Dì che l’hai preso tu, non mi interessa“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy