Mercato Roma, Kean: Petrachi punta al prestito con diritto di riscatto. Si lavora anche per Smalling

Il ds giallorosso difficilmente potrà muoversi a gennaio, se non a titolo temporaneo o dopo qualche cessione (Florenzi, Jesus e Perotti su tutti). Il Manchester United valuta il centrale inglese 18 milioni

di Redazione, @forzaroma
Due giorni e mezzo di stop. “Riposatevi, perché poi non ci fermiamo più fino a Natale”. Il messaggio di Fonseca al gruppo giallorosso è chiaro: staccate la spina ma prima delle feste, la Roma deve tornare in zona Champions e superare il turno in Europa League. Come riporta Stefano Carina su ‘Tuttosport’, saranno giorni comunque utili, questi della sosta, per recuperare qualche lungo degente. Intanto il club riflette in previsione della sessione di gennaio, ma – anche alla luce dei numeri della trimestrale – è difficile ipotizzare slanci di mercato. Quindi si sfrutterà la formula del prestito con diritto di riscatto oppure bisognerà effettuare delle cessioni. Inevitabilmente il pensiero corre soprattutto a tre calciatori: Florenzi, Juan Jesus e Perotti.
In quest’ottica il ds Petrachi ha messo nel mirino Kean. Operazione molto difficile, visto l’investimento di 30 milioni operato soltanto qualche mese fa dall’Everton. Ma Moise in Premier non s’è ambientato e vuole tornare in Italia, già a gennaio, per giocarsi le residue chance di far parte della lista dei 23 per l’Europeo. Petrachi punta al prestito sino a giugno e poi al diritto di riscatto. Raiola in tal senso può essere un prezioso alleato. Ma non finisce qui. Perché in ballo c’è anche il rinnovo di Smalling. Derogando all’input di Pallotta di acquistare soltanto giocatori under 27 (gli over solo in prestito), la Roma punta a confermare il centrale inglese. I ‘Red Devils’ valutano il difensore, in scadenza di contratto nel 2022 e prossimo trentenne (tra 6 giorni), 18 milioni. Petrachi intende scalare da questa somma l’importo del prestito già pagato a fine agosto e poi, puntando sulla volontà del ragazzo di restare, proverà a limare ancora qualcosa. Ad inizio della prossima settimana è in agenda un nuovo punto della situazione. Non si perdono di vista Olmo, nazionale spagnolo, e Gvardiol della Dinamo Zagabria. Ma in questo caso le cessioni di Perotti e Juan Jesus sono indispensabili.
 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy