Fonseca contento a metà: “Una bella Roma, ma ci serve più cattiveria”

Fonseca contento a metà: “Una bella Roma, ma ci serve più cattiveria”

Il tecnico portoghese soddisfatto della prova dei suoi giocatori, anche se manca ancora qualcosa. E i giallorossi perdono Santon: è già il sedicesimo ko muscolare

di Redazione, @forzaroma

Sotto gli occhi di Francesco Totti, la Roma porta a casa un punto importante. Anche il tecnico dei giallorossi, Paulo Fonseca incorona la prestazione dei suoi, pur con un po’ di rammarico. “Negli ultimi metri a volte abbiamo sbagliato la decisione finale, ma abbiamo fatto la buona partita”. Fonseca – scrive ‘Tuttosport’ – applaude anche l’atteggiamento dei suoi, che pure in certi momenti poteva costare qualcosa e che invece in altri avrebbe potuto fare ancora più male all’Inter: “Abbiamo cercato sempre di uscire con coraggio, giocando ma dobbiamo migliorare ancora in fase di finalizzazione. A volte abbiamo sbagliato, ma io preferisco che la squadra abbia coraggio”. Fonseca elogia anche Mirante: “Ha fatto molto bene, del resto è un buon portiere”

La nota negativa per Fonseca, semmai, è l’aver perso anche Davide Santon: “Quando si è fatto male Davide ho preferito Spinazzola a Florenzi perché più adatto al tipo di partita che dovevamo fare”. La Roma – che ieri aveva fuori anche Pau Lopez e per gran parte della gara ha dovuto fare a meno anche di Edin Dzeko, febbricitante – perde un altro giocatore in vista della decisiva sfida di giovedì in Europa League con il Wolfsberger e dovrà così far fronte al sedicesimo infortunio muscolare da inizio stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy