Figc, accordo vicino sui contratti

La Federazione ha varato le linee guida per l’estensione dei contratti oltre il 30 giugno, anche se l’Aic non ha dato l’ok

di Redazione, @forzaroma

La Figc vara la bozza delle linee guida per l’estensione dei contratti oltre il 30 giugno. La Lega Serie A approva il contenuto, i calciatori no. La Federazione, scrive ‘Tuttosport’, ha regolato 4 fattispecie. Nel primo caso rientrano i calciatori che hanno contratti pluriennali a titolo definitivo, la situazione meno intricata, così come non servono accorgimenti particolari nemmeno per chi si trova in prestito con diritto od obbligo di riscatto. La definizione sarà semplicemente rimandata a fine agosto.

Più delicata la condizione di chi è in prestito ma sa già di cambiare squadra, come Kulusevski o Petagna già acquistati da Juve e Napoli, così come per i giocatori in scadenza al 30 giugno senza una nuova sistemazione. Serviranno accordi individuali in entrambi i casi in relazione alle due mensilità aggiuntive. La contrarietà dell’Aic nasce dal fatto che i calciatori con contratti pluriennali potrebbero trovarsi in contenzioso con le loro società a fine agosto per gli stipendi di marzo e aprile e per questo il sindacato avrebbe voluto anticipare al 15 luglio il controllo sul pagamento di questi stipendi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy