Roma, maxi-scambio per Icardi

A Milano circola con insistenza la voce di un maxi scambio che coinvolgerebbe Ljajic, Dodò, Dzeko e l’argentino dell’Inter

di Redazione, @forzaroma

La priorità alla difesa, ma senza trascurare il consueto “botto” in attacco che stavolta potrebbe rispondere al nome di Mauro Icardi. Un’idea, forse qualcosa in più visto che nelle ultime ore a Milano circola con insistenza la voce di un maxi scambio che coinvolgerebbe Ljajic, Dodò, Dzeko e l’argentino dell’Inter.

Il primo deve essere ancora riscattato dai nerazzurri che hanno il diritto fissato a 11 milioni, il secondo deve essere obbligatoriamente pagato 7,8 milioni entro quest’estate. Due belle botte per il club di Thohir che, senza la qualificazione in Champions, si troverebbe a dover ridurre il passivo di almeno 30 milioni entro fine giugno per evitare una nuova multa dall’Uefa e il rischio di non poter giocare le coppe europee. Al tempo stesso Mancini non vuole indebolire il club. Ljajic e Dodò però non basterebbero a colmare il gap tecnico causato dalla partenza di Icardi. E allora ecco spuntare il nome di Dzeko che a Roma ha mal di pancia (per le troppe panchine e la probabile partenza dell’amico Pjanic) e a Milano ritroverebbe l’allenatore col quale ha legato di più in carriera vincendo pure una Premier col City. Il bosniaco è quotato 16 milioni che sommati ai circa 19 di Ljajic e Dodò porterebbero l’offerta totale a 35 milioni. Abbastanza per superare la concorrenza dell’Atletico.

E Icardi? Il giocatore ha uno stipendio in perfetta sintonia col monte ingaggi Roma (circa 3,2 milioni), vuole giocare in Champions, è ai ferri corti con Mancini e sia lui sia la moglie Wanda Nara preferirebbero restare in Italia. Nonostante le parole di Pallotta («Rinforzeremo la difesa») il primo acquisto, oltre a Gerson, potrebbe arrivare quindi ancora in attacco. Nei primi 5 anni della gestione americana infatti non è mai mancato il colpo offensivo: Osvaldo, Destro, Gervinho, Iturbe per finire a Dzeko. Solo quest’ultimo veste (ancora) la maglia della Roma. Dovrebbe vestirla la prossima stagione Rüdiger per il quale la Roma sborserà i 9 milioni validi a riscattarlo dallo Stoccarda. Resterà anche Zukanovic mentre per Digne tutto dipenderà dall’affare Pjanic o dalla volontà del Psg di estendere il prestito per un’altra stagione. Serviranno comunque altri due acquisti. Un terzino (piace Ansaldi) e un centrale. Il primo nome della lista è il 22enne Umtiti del Lione. Il difensore della Francia Under 21 è valutato 20 milioni ed è stato già avvicinato lo scorso inverno. Tanti, ma con la formula del prestito con diritto di riscatto e qualche cessione si può.

F.Balzani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy