Da Ranieri a Capello ex giallorossi nella bufera

Ranieri è stato esonerato dopo soli 4 mesi dalla Grecia, Capello non percepisce lo stipendio da cinque e dopo la sconfitta con l’Austria è in bilico sulla panchina della Russia mentre Prandelli ha i giorni contati al Galatasaray.

di Francesco Balzani, @FrancescoBalza8

Ranieri è stato esonerato dopo soli 4 mesi dalla Grecia, Capello non percepisce lo stipendio da cinque e dopo la sconfitta con l’Austria è in bilico sulla panchina della Russia mentre Prandelli ha i giorni contati al Galatasaray. Non è un bel momento per gli ex-allenatori italiani della Roma. Se ci aggiungiamo Spalletti (esonerato a marzo dallo Zenit e ancora senza panchina) e Montella (in crisi con la Fiorentina) il quadro diventa completo. Eppure i tecnici nostrani all’estero ancora tirano tant’è che la stessa Grecia avrebbe individuato in Trapattoni o Gattuso il possibile erede di Ranieri, cacciato dopo la sconfitta in casa con le Isole Faer Oer (la 3ª consecutiva). Il Trap ieri ha ammesso la trattativa: «Mi hanno contattato e ho dato la mia disponibilità».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy