Roma-Genoa 3-2 LE PAGELLE: Kluivert, just in tempo. Olsen, ricordi di Goicoechea

Roma-Genoa 3-2 LE PAGELLE: Kluivert, just in tempo. Olsen, ricordi di Goicoechea

Tra fischi e paura dopo la papera di Olsen la Roma ritrova i tre punti grazie alla verve di Kluivert e all’inserimento di Cristante. Ma dietro si balla, e Florenzi si perde spesso. Solito impegno di Zaniolo mentre Manolas tiene alta l’attenzione

di Francesco Balzani, @FrancescoBalza8

ZANIOLO 6,5

Un anno fa si guardava le partite di serie A comodo sul divano. In una delle sere più buie della recente storia romanista si ritrova sulle spalle il peso dell’attacco e delle sorti di una stagione da buio pesto. Assiste Fazio per il gol, ma si perde l’avversario in occasione dell’1-2 rossoblu. Poi la solita corsa, qualche fallo di frustrazione e la sensazione di dover ancora far vedere il meglio di sé. Magari in un contesto più normale.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cpg35600 - 12 mesi fa

    La tifoseria romanista ha, in genere, la memoria corta! Si ricordino le miracolose parate che, in precedenza, Olsen ha fatto in altre partite! Una giornata NO, può capitare a TUTTI!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. cpg35600 - 12 mesi fa

    Dobbiamo credere in Di Francesco. E’ la stessa persona che ci ha portato alla semifinale di Champions League. Solo una campagna disgraziata acquisti/cessioni ha rovinato tutto e tutti. Allenatore compreso. Non merita di essere giubilato adesso: aspettiamo a farlo – se del caso – alla fine del campionato. Tanto il dado è tratto: dimentichiamo la Champions e tentiamo, almeno di andare in Europa League.Lezione, questa, che ci dovrà far riflettere nel futuro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. cpg35600 - 12 mesi fa

    La Roma ed i suoi tifosi sono incapaci di far crescere i babies calciatori. La dimostrazione è data dalla vendita, più o meno recente, di giovani della Primavera.
    Ricordate Politano? Senza dubbio Kluivert sarà un asso nel futuro: adesso dovremmo avere pazienza per la sua graduale (e non immediata) crescita.
    Per quanto concerne Shick speriamo che a gennaio venga PRESTATO alla Sampdoria.
    Qui si “parrà la sua nobilitate” per dirla con il Poeta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. cpg35600 - 12 mesi fa

    Come ha avuto, nel passato, difficoltà ad imparare l’italiano, così – oggi – ha difficoltà a capire le istruzioni dell’allenatore. E’ un po’ testa dura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. cpg35600 - 12 mesi fa

    Lasciamolo crescere e non carichiamolo di responsabilità. Altrimenti lo roviniamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. cpg35600 - 12 mesi fa

    Consideriamo tre elementi: l’età – la stanchezza – il calo morale della squadra.
    Ecco l’esempio del grande giocatore del trascorso campionato. Cosa vogliamo di più?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. cpg35600 - 12 mesi fa

    Dopo tante belle partite, cerchiamo di capire la giornata storta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. cpg35600 - 12 mesi fa

    Da vendere a gennaio. Cosa lo teniamo a fare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. noel - 12 mesi fa

    Lo dico a malincuore: questa squadra non ha futuro – questa e` la pura verita`. Quando c’e` da difendere la squadra e` sempre in difficolta`. A centrocampo non prendiamo mai un colpo di testa; gl’attaccanti sono troppo leggeri contro difese toste e robuste.

    Non basta il mercato di gennaio per raddrizzare questa squadra e farla competitiva come spetta e aspettano i tifosi romanisti.

    Man of the match oggi: Cristante, per il bel gol ma sopratutto per la tenacia e l’agonismo durante tutto l’arco della partita.

    Con l’entrata di Santon rischiavamo piu volte di essere raggiunti dal Genoa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. cpg35600 - 12 mesi fa

      Sono totalmente d’accordo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy