Roma-Genoa 3-2 LE PAGELLE: Kluivert, just in tempo. Olsen, ricordi di Goicoechea

Roma-Genoa 3-2 LE PAGELLE: Kluivert, just in tempo. Olsen, ricordi di Goicoechea

Tra fischi e paura dopo la papera di Olsen la Roma ritrova i tre punti grazie alla verve di Kluivert e all’inserimento di Cristante. Ma dietro si balla, e Florenzi si perde spesso. Solito impegno di Zaniolo mentre Manolas tiene alta l’attenzione

di Francesco Balzani, @FrancescoBalza8

JESUS 5,5

Nel terzetto di difesa è quello che parla meno. A volte è un buon segnale, non nella prima ora. Il brasiliano resta in balia delle correnti, come un tronco durante una mareggiata. Kouamè lo trova spesso impreparato ma non sempre sfrutta il momento. Meglio quando c’è da usare il fisico e quando Manolas lo richiama all’ordine. Impaurito nel finale.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cpg35600 - 8 mesi fa

    La tifoseria romanista ha, in genere, la memoria corta! Si ricordino le miracolose parate che, in precedenza, Olsen ha fatto in altre partite! Una giornata NO, può capitare a TUTTI!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. cpg35600 - 8 mesi fa

    Dobbiamo credere in Di Francesco. E’ la stessa persona che ci ha portato alla semifinale di Champions League. Solo una campagna disgraziata acquisti/cessioni ha rovinato tutto e tutti. Allenatore compreso. Non merita di essere giubilato adesso: aspettiamo a farlo – se del caso – alla fine del campionato. Tanto il dado è tratto: dimentichiamo la Champions e tentiamo, almeno di andare in Europa League.Lezione, questa, che ci dovrà far riflettere nel futuro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. cpg35600 - 8 mesi fa

    La Roma ed i suoi tifosi sono incapaci di far crescere i babies calciatori. La dimostrazione è data dalla vendita, più o meno recente, di giovani della Primavera.
    Ricordate Politano? Senza dubbio Kluivert sarà un asso nel futuro: adesso dovremmo avere pazienza per la sua graduale (e non immediata) crescita.
    Per quanto concerne Shick speriamo che a gennaio venga PRESTATO alla Sampdoria.
    Qui si “parrà la sua nobilitate” per dirla con il Poeta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. cpg35600 - 8 mesi fa

    Come ha avuto, nel passato, difficoltà ad imparare l’italiano, così – oggi – ha difficoltà a capire le istruzioni dell’allenatore. E’ un po’ testa dura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. cpg35600 - 8 mesi fa

    Lasciamolo crescere e non carichiamolo di responsabilità. Altrimenti lo roviniamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. cpg35600 - 8 mesi fa

    Consideriamo tre elementi: l’età – la stanchezza – il calo morale della squadra.
    Ecco l’esempio del grande giocatore del trascorso campionato. Cosa vogliamo di più?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. cpg35600 - 8 mesi fa

    Dopo tante belle partite, cerchiamo di capire la giornata storta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. cpg35600 - 8 mesi fa

    Da vendere a gennaio. Cosa lo teniamo a fare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. noel - 8 mesi fa

    Lo dico a malincuore: questa squadra non ha futuro – questa e` la pura verita`. Quando c’e` da difendere la squadra e` sempre in difficolta`. A centrocampo non prendiamo mai un colpo di testa; gl’attaccanti sono troppo leggeri contro difese toste e robuste.

    Non basta il mercato di gennaio per raddrizzare questa squadra e farla competitiva come spetta e aspettano i tifosi romanisti.

    Man of the match oggi: Cristante, per il bel gol ma sopratutto per la tenacia e l’agonismo durante tutto l’arco della partita.

    Con l’entrata di Santon rischiavamo piu volte di essere raggiunti dal Genoa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. cpg35600 - 8 mesi fa

      Sono totalmente d’accordo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy