Roma-Lazio, LE PAGELLE: Juan eroico, Borini non molla mai

di Redazione, @forzaroma

(di Daniele Petroselli) Sconfitta evitabile, ma ci si mette l’arbitro e poi una squadra troppo timorosa e senza idee e fiato. Si salva il brasiliano, nonostante un suo errore porti al rigore, e l’attaccante che corre fino alla fine. Totti sfortunato.

 

 

Stekelenburg 5,5: un interveto su tiro di Matuzalem poi l’espulsione. Se il rigore può starci, di sicuro non c’è la decisione netta dell’arbitro, visto che l’olandese va direttamente a cercare il pallone e non tocca in maniera netta Klose.

Lobont 5,5: in generale attento, può poco sul rigore mentre sul gol di Mauri viene preso in controtempo ma forse…

Taddei 5: prova a tenere a bada le incursioni biancoceleste ma ci riesce a fasi alterne. Troppo lento in fase d’impostazione e con un passaggio in orizzontale apre ad un contropiede colossale avversario.

Heinze 6: lotta ma con Klose perde spesso il confronto aereo. Sale nella ripresa cercando di fare quello che può con un compagno di reparto acciaccato.

Juan 6,5: fischiato dai laziali in maniera indegna, lui parte male facendosi superare da Klose per il rigore, poi sale in cattedra e, nonostante sia menomato, chiude sempre e comunque, vedi anche su Hernanes lanciato a rete. Fino a quando deve alzare bandiera bianca.

J.Angel 5: bene davanti, quasi a voler mostrare un altro piglio, ma dietro lascia buchi enormi. Nella ripresa è generoso ma quanti contropiedi concede. Troppi.

Simplicio 5: messo non tanto a sorpresa, fatica nel primo tempo quando viene sempre raddoppiato. Prova qualche azione personale nella ripresa ma in generale è lento e prevedibile. In più concede un contropiede ad Hernanes clamoroso.

De Rossi 5,5: meno reattivo del solito, i mette voglia e cattiveria ma in molte ripartenze biancocelesti è lento, quasi a dimostrare una forma non ottimale.

Pjanic 5: inefficace non per colpa sua. Si vede da subito che fatica a trovare il ritmo per via della stanchezza generale, apre al contropiede del vantaggio, poi esce per un infortunio inevitabile.

Marquinho 5,5: entra e si vede poco in chiusura. Serve almeno due buoni cross, ma in generale è poco evidente.

Totti 6,5: cerca di fare il punto di riferimento dei compagni, prende tanti calci ma in generale non viene supportato nella manovra se non da Borini e Bojan quando entra. Sfiora anche il gol in due occasioni, ma la giornata non era giusta per nessuno.

Lamela sv: primo derby amarissimo. Sostituito per far posto a Lobont. Così scarpini di Messi a riposo, pronti per un’altra preda. E lo speriamo di tutto cuore.

Borini 7: non molla mai, va e viene sulla fascia, segna un gol difficile di prima intenzione, poi per il resto è uomo ovunque. E corre fino alla fine. Medaglia d’oro al valore.

Bojan 6: entra e si fa vedere eccome con le sue accelerazioni. Rimedia un giallo inspiegabile alla fien, e chissà cosa poteva accadere con anche un Biava in meno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy