Zaniolo traccia la rotta: “Comportiamoci da Roma”. A Empoli senza Pastore e De Rossi

Da venerdì 5 ottobre alle 8 via alla prima delle tre fasi di prelazione per il match di Champions League contro il CSKA Mosca. Feliziani: “Quattro mila biglietti a disposizione per i tifosi della Roma”

di Dario Marchetti, @@dariomarchetti7

Tre successi consecutivi in altrettanti match: questo il ruolino di marcia della Roma di Eusebio di Francesco tra campionato e coppa. Battuti Frosinone, Lazio e nella serata di ieri anche il Viktoria Plzen. Rinascita passata attraverso cinque step fondamentali. Dai confronti a muso d’uro tra tecnico e giocatori, all’inserimento di tanti giovani vogliosi di far bene e soprattutto dalla scoperta di un modulo che soddisfi la rosa messa a disposizione da Monchi per l’allenatore. Il 4-2-3-1 ha messo in risalto due giocatori su tutti: Bryan Cristante e Lorenzo Pellegrini. Il primo, messo al fianco di Nzonzi, sembra aver acquistato la giusta sicurezza  e in fase di costruzione il dato è significativo: ha completato 92 passaggi su 99 tentati perdendo solo 8 palloni. Poi c’è l’exploit del numero sette giallorosso. Entrato al derby grazie all’infortunio di Pastore e diventato protagonista indiscusso della sfida contro la Lazio e confermando poi quanto di buono visto anche nella gara di Champions contro il Viktoria Plzen. “Dobbiamo continuare così” ha scritto il centrocampista sui social. A parlare, però, non è solo lui, ma anche il suo agente. “Sono contento. Ha reagito con grande personalità a un momento delicato collettivo e non solo personale dice Giampiero Pocetta -. Non mi stupisce il suo rendimento da trequartista“. Dello stesso avviso anche Costacurta: “Credo sia il prospetto italiano più forte. I più “belli” da vedere ora sono forse Bernardeschi e Chiesa ma Lorenzo nelle ultime due partite ha fatto cose pazzesche in un ruolo che per lui è perfetto”. Considerazioni che non si possono trascurare e che hanno cambiato il volto della Roma in queste partite rimettendo in carreggiata anche la qualificazione agli ottavi di finale che passerà molto dal doppio confronto con il CSKA Mosca. Da venerdì, intanto, sarà aperta la prima fase della prelazione per l’acquisto dei biglietti e come ha detto lo stesso responsabile della biglietteria giallorossa, Feliziani: “I tagliandi a disposizione sono quattro mila, ma per comprarli servirà il passaporto“.

TRIGORIA –  Ora la parola chiave al Fulvio Bernardini è “continuità”. Lo dice anche Niccolò Zaniolo in un’intervista a Dazn: “Ora c’è l’Empoli e dobbiamo comportarci da Roma andando in campo essendo consapevoli dei nostri mezzi e vincere la gara”. Non poteva mancare un cenno al suo esordio al Bernabeu: “È stata una grandissima emozione, quasi inspiegabile, quando il mister mi ha detto che avrei giocato quasi non ci credevo. Ho pensato: ‘Perché non provarci fino in fondo…’. Sfortunatamente la partita è andata male ma può essere un punto di partenza per un gran futuro”. Fondamentali. però, sono stati Totti e De Rossi nel pre-partita. “Mi hanno incoraggiato” ha detto il centrocampista ex Inter che ora vorrà continuare a giocarsi le sue chance da titolare anche sabato contro l’Empoli. Due nomi, invece, che sicuramente non ci saranno al Castellani sono quelli di Pastore e del capitano giallorosso. In dubbio Manolas, il quale non ha preso parte alla sfida di Champions e oggi ha lavorato a ritmi ridotti. Straordinari per Edin Dzeko dopo la tripletta contro il Viktoria Plzen e che gli ha permesso di entrare nella top ten dei marcatori giallorossi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy