Zaniolo corre verso il rientro: ecco quanto manca al ritorno in campo

Al momento non sono fissate visite in presenza con il professor Fink, ma Nicolò sente il ginocchio stabile: siamo entrati nella fase decisiva del suo recupero

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Se dovessimo fare una stima in percentuale potremmo dire che Zaniolo è al 70 percento del suo percorso di recupero. Dopo una settimana di corsa sul campo, il numero 22 ha solo buone sensazioni, tanto che in una chiacchierata su Clubhouse si è lasciato andare a un ottimistico: “Tra un mesetto torno in campo”. A Trigoria sono tutti felici dell’entusiasmo di Zaniolo, ma l’esperienza dice di premere un po’ sul freno. Non c’è fretta. Per questo si sceglierà la via più conservativa, spostando il rientro di qualche settimana per abbassare il rischio di ricadute.

Zaniolo sente il ginocchio stabile e in forze, per questo ora vorrebbe bruciare le tappe e rientrare in campo. Le chiacchiere gossip e il periodo di stop lo hanno messo a dura prova e il numero 22 vorrebbe lasciarsi tutto alle spalle il prima possibile. Giornalmente fa il punto con il dottor Fink in videocall e per il momento non sono fissate visite in presenza. Probabilmente il dottore verrà a Trigoria per l’ok definitivo prima del rientro in gruppo, quindi nell’ultima settimana di marzo. Fino ad allora Nicoló lavorerà in solitaria con un preparatore che lo seguirà in ogni movimento. Siamo al rush finale. È (quasi) tempo di tornare a brillare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy