Verona-Roma 0-0: la prima di Dan è in grigio scuro – FOTO

Solo un punto all’esordio. Un ottimo Spinazzola non basta, si sente tanto l’assenza di un bomber

di Valerio Salviani, @vale_salviani

VERONA – La prima Roma dell’anno si ferma sullo 0-0 e raccoglie solo un punto. A Verona, davanti a Dan e Ryan Friedkin, è un esordio con le polveri bagnate. Influisce l’assenza di un centravanti, con Dzeko tutto il match relegato in panchina e con la testa giù alla Juventus. Tante le occasioni, ma manca il killer instinct del bomber. Mkhitaryan e Pedro ci provano, ma non riescono a superare Silvestri. Bene Spinazzola, migliore dei suoi. I giallorossi sono un cantiere aperto, in ritardo sulla tabella di marcia. Tra otto giorni sfida ai campioni d’Italia.

NUOVA ROMA, DZEKO IN PANCHINA – È passato solo un mese, ma è tutta un’altra vita. Davanti a Dan e Ryan Friedkin, la nuova Roma priva di Kolarov (già all’Inter) e Dzeko (quasi alla Juve) comincia il suo campionato. Non cambia il modulo. Fonseca riparte dalla difesa a tre, ma non schiera il nuovo acquisto Kumbulla. C’è invece a sorpresa Pedro, posizionato dietro Mkhitaryan, oggi falso nove. L’ex Chelsea fa subito vedere le sue qualità: al 3’ scappa a destra e mette in mezzo, ma il cross basso viene respinto. Diawara raccoglie fuori area e prova il tiro di prima, alto. Squadre corte, la Roma prova a cercare la velocità di Mkhitaryan in profondità. L’armeno al 10’ scappa verso l’area e viene fermato da Danzi al limite. Sulla punizione tagliata di Pellegrini manca l’ariete in area per colpire. Al 19’ Juric perde Empereur per infortunio, al suo posto Lovato. Al 25’ Mkhitaryan riceve palla in ottima posizione da Spinazzola, ma la sua girata di sinistro non trova la porta. Si resta sullo 0-0.

GIALLOROSSI SPRECONI, RISCHIO NEL FINALE – Al 31’ Veretout impegna Silvestri con una punizione dai 35 metri, ma non lo supera. Due minuti più tardi la Roma va di nuovo vicina al vantaggio, ancora grazie a Spinazzola che si invola a sinistra e mette in mezzo, stavolta riceve Pedro che con il destro di prima non trova la porta. Al 39’ Mkhitaryan scappa alla difesa dei padroni di casa e si invola verso la porta, ma davanti a Silvestri si fa ipnotizzare e il suo tiro viene respinto. Ancora Spinazzola, un minuto più tardi, penetra in area e tenta la conclusione, deviata in angolo. La Roma spinge tanto, ma non trova un vantaggio che a questo punto meriterebbe. L’Hellas non rischia, prova a fare possesso palla difensivo e quasi allo scadere ha un’occasione clamorosa per passare in vantaggio. Dopo un fraseggio al limite dell’area, Tameze tira a botta sicura ma trova la deviazione di Mancini che spedisce la palla sulla traversa. I giallorossi si salvano. Il primo tempo si chiude in parità.

MEGLIO IL VERONA, MATCH BLOCCATO – Nessun cambio nella ripresa. Edin Dzeko resta in panchina (sorridente), nonostante manchi un riferimento in attacco. La prima occasione ce l’ha Hellas con Faraoni, che brucia la difesa in velocità con la palla al piede, salta anche Mirante, ma si allarga troppo e non trova la porta. La Roma nel secondo tempo fa più fatica e il Verona sfiora ancora il vantaggio con Di Carmine, che di testa da solo davanti a Mirante spreca tirando alto. Al 75’ Pellegrini ha l’occasione migliore del match, servito da Veretout ci prova con il piattone destro ma Silvestri si allunga sulla sinistra e devia in angolo. Fonseca fa due cambi: toglie Karsdorp, per problemi alla coscia, e manda in campo Santon. Poi è il turno di Kluivert, che prende il posto di Pellegrini.

ESORDIO AMARO, SOLO UN PUNTO – All’83’ il neo-entrato Barak prova il tiro da fuori che supera Mirante e si stampa prima sulla traversa e poi sul palo. Brivido per la Roma. L’azione dopo la Roma reagisce e spinge con Kluivert, entrato alla grande, la palla arriva a Pedro che viene anticipato al momento del tiro. All’86’ Spinazzola sfiora il gol con un gran destro da fuori che colpisce la traversa e cade sulla linea di porta senza superarla. Sorriso amaro del terzino. Nel finale Fonseca manda in campo Villar al posto di un Diawara esausto. Il Verona rallenta, felice del punto in arrivo. Il forcing finale non ha efficacia. Finsce 0-0.

TABELLINO

Hellas Verona-Roma 0-0

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Cetin, Empereur (19′ Lovato), Gunter (66′ Ruegg); Faraoni, Veloso, Tameze (66′ Barak), Dimarco; Danzi, Tupta (45′ Zaccagni); Di Carmine (78′ Ilic).
A disp.: Berardi, Pandur, Bocchetti, Udogie, Stepinski, Casale.
All.: Matteo Paro (Ivan Juric squalificato)

Roma (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp (73′ Santon), Diawara (89′ Villar), Veretout, Spinazzola; Pedro, Pellegrini (79′ Kluivert), Mkhitaryan.
A disp.: Pau Lopez, Boer, Kumbulla, Calafiori, Carles Perez, Antonucci, Dzeko.
All.: Paulo Fonseca.

Arbitro: Chiffi
Assistenti:
Preti – Rossi
IV Uomo:
Giua
Var:
Irrati
AVar:
Tolfo

NOTE Ammoniti: 5′ Danzi, 46′ Di Carmine

LIVE PREPARTITA

Ore 20.15 – La Roma è entrata sul terreno di gioco del Bentegodi per la fase di riscaldamento.

Ore 19.45 – Sono arrivate le scelte ufficiali: Fonseca lascia Dzeko in panchina, a sorpresa c’è Pedro. In porta Mirante, Cristante centrale di difesa e Karsdorp a destra.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy