Roma, tre punti di sofferenza con l’Udinese (1-0): Pedro salva Fonseca – FOTO

Una magia dello spagnolo salva i giallorossi, autori di una prestazione sottotono. Super Mirante, ormai una certezza

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Novanta minuti sofferti, ma una vittoria che pesa. La prima per la Roma in questa stagione, che batte l’Udinese 1-0 grazie a una magia di Pedro nel secondo tempo. Passo indietro importante nella prestazione rispetto al match con la Juve, con i padroni di casa che più volte sono andati vicino al gol, trovando di fronte un grande Mirante. Ancora male Dzeko, sprecone nel primo tempo e fantasma nella ripresa. Ora la pausa, sperando di tornare con uno Smalling in più.

DZEKO, CHE SUCCEDE? – In cerca dei primi tre punti, ma con la testa al mercato. L’affare Smalling ha assorbito parecchie energie nelle ultime ore in casa Roma. Fonseca lo aspetta e nel frattempo conferma gli undici schierati con la Juventus, compreso Santon che vince il ballottaggio con Peres. L’uomo più pericoloso è sempre Spinazzola, che al 15’ va sul fondo e serve a Pellegrini un assist perfetto che il numero 7 non riesce a spingere in porta, anticipato sul più bello. Tre minuti più tardi l’ex Juve solca ancora la fascia e mette dentro un nuovo cross che trova Pedro, ma lo spagnolo di testa non riesce ad angolare e si fa bloccare da Musso. Al 20’ pericoloso l’Udinese con il solito Lasagna, che costringe Mirante all’intervento decisivo. Continua il periodo no di Dzeko, che al 22’ viene trovato davanti alla porta da un lancio perfetto di Ibanez, ma dopo aver controllato la palla, con il piattone spara alto sprecando clamorosamente un gol fatto.

SUPER IBANEZ, PARTITA BLOCCATA – La Roma fa la partita, l’Udinese in contropiede è sempre pericoloso. Al 35’ Veretout prova il tiro su punizione, ma il francese colpisce la barriera. Un minuto dopo tentativo di Mkhitaryan, Musso è ancora posizionato bene e blocca. Da una parte all’altra, Lasagna riceve al centro dell’area dopo un intervento bucato da Mancini, ma sorpreso dall’errore non riesce a indirizzare il tiro in porta. Tutte le volte che i bianconeri attaccano i giallorossi in profondità, creano un’occasione da gol. Al 44’ Lasagna scappa a Ibanez, il brasiliano riesce a recuperare “sporcando” il tiro con un intervento da dietro decisivo e pulito, e salva i suoi. Il primo tempo si chiude sullo 0-0 per puro caso. Tante occasioni da gol. Poca concretezza.

MAGIA PEDRO, ROMA AVANTI – La Roma comincia il secondo tempo fortissimo e con Pellegrini sfiora subito il vantaggio. Pedro prova il sinistro a giro da fuori, la palla la devia il vicecapitano che spiazza Musso ma non trova la porta di pochissimo. Poco dopo proprio Pellegrini finisce a terra in area colpito da dietro e chiede calcio di rigore, ma per Abisso è tutto regolare. Il gol della Roma è nell’aria. A dare la svolta è una magia di Pedro. Alla terza presenza in giallorosso lo spagnolo trova la sua prima rete con un destro a giro dai 20 metri, che bacia il palo e si spegne in porta, lasciando inerme il portiere. L’Udinese reagisce subito fa ancora tremare Mirante. Al 67’ Lasagna riesce a girarsi in area e tirare di prima intenzione, trovando la risposta del numero uno romanista. Un minuto dopo pericoloso anche Okaka, che da buona posizione in area non trova la porta.

VITTORIA SOFFERTA – Fonseca prova a cambiare qualcosa e manda in campo Carles Perez (esordio) al posto di Mkhitaryan. L’Udinese però sfiora ancora il pareggio con Molina, che trova l’incrocio dei pali con un bel tiro di destro, ma deve fare i conti con una grande risposta di Mirante. Al 75’ la Roma è schiacciata nella sua metà campo a difendere il vantaggio, mentre la squadra di Gotti prova il tutto per tutto senza riuscire a trovare il pari. All’83’ Kluivert e Cristante prendono il posto di Pedro e Pellegrini. Negli ultimi minuti diminuisce la pressione dell’Udinese, ormai sulle gambe e sfiduciata dopo le tante occasioni sprecate. I quattro minuti di recupero non bastano ai padroni di casa. Nel finale esordio anche per Villar. Prima vittoria per la Roma e Fonseca che tira un sospiro di sollievo e si gode due settimane senza pressione.

 

TABELLINO

Udinese-Roma 0-1
Marcatori: 55′ Pedro

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao (87′ Coulibaly), De Maio, Samir; ter Avest (62′ Molina), Pereyra (6′ Nestorovski), Arslan (63′ Forestieri), De Paul, Ouwejan; Lasagna, Okaka.
A disposizione: Nicolas, Gasparini, Prodl, Zeegelaar, Ballarini, Battistella, Micin, Palumbo.
Allenatore: Gotti.

ROMA (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Santon, Pellegrini (83′ Cristante), Veretout, Spinazzola; Pedro (83′ Kluivert), Mkhitaryan (71′ Perez); Dzeko (94′ Villar).
A disposizione: Olsen, P. Lopez, Peres, Calafiori, Diawara, Antonucci.
Allenatore: Fonseca.

Arbitro: Abisso.
Assistenti: Vecchi-Scatragli.
IV Uomo: Piccinini.
Var: Maresca.
Avar: Del Giovane.

NOTE Ammoniti: 79′ Okaka

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. noel - 4 settimane fa

    Dov’e` la Roma vista contro la Juve… certamente non questa vista nel primo tempo.
    Un primo tempo da incubo, non riesco a capire come l’Udinese non sia in vantaggio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy