Stadio Flaminio, Frongia: “La Roma non si è fatta avanti”

L’Assessore allo Sport ha negato qualsiasi contatto con i Friedkin per la riqualifica dell’impianto, ma ha chiarito: “Non sarà abbattuto”

di Redazione, @forzaroma

Torna a far discutere il tema Stadio della Roma. Dopo le voci di un interessamento da parte dei Friedkin per la riqualifica dello Stadio Flaminio, a negare qualsiasi contatto con la proprietà giallorossa ci ha pensato Daniele Frongia. L’Assessore allo Sport è stato intervistato dal TGR Lazio, queste le sue parole: “Il Flaminio non sarà abbattuto anzi, stiamo andando verso la direzione opposta. Dal 2016 abbiamo fatto diversi interventi di bonifica, pulizia e rimozione di detriti. La Roma? Abbiamo contatti con il club quasi quotidiani per le iniziative sul sociale ma sul tema Flaminio non si sono fatti avanti né con me né con la sindaca Raggi“. Nelle ultime settimane le infinite vicende legate allo stadio di Tor di Valle, con conseguente raffreddamento dei rapporti tra Friedkin e l’amministrazione comunale, avevano reso l’idea Flaminio un’alternativa più che valida per la costruzione del nuovo impianto. Idea che, stando a quanto afferma Frongia, non è mai nata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy