Roma, Zaniolo e quel fastidio al ginocchio destro a inizio settimana. Ecco l’iter per il recupero

Roma, Zaniolo e quel fastidio al ginocchio destro a inizio settimana. Ecco l’iter per il recupero

Dal Torino alla Juventus, con in mezzo allenamenti saltati e problemi vari, fino al crack di ieri e al percorso riabilitativo

di Redazione, @forzaroma

Nicolò si è fermato a Torino. Senza distinzioni di colori. Prima il Toro, poi la Juventus, una settimana ricca di dubbi culminata poi con la disponibilità per la sfida con la Vecchia Signora e il terribile crack di ieri. Rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione meniscale. Una sentenza, sia sul prosieguo della stagione con la Roma sia sulle ambizioni europee con l’Italia. Miracolo medico permettendo.

GRANATA – Zaniolo abbandona il terreno di gioco dello Stadio Olimpico al minuto 88, lasciando il campo ancora una volta a Cengiz Under. Non una sostituzione tattica, ma un problema intestinale per il 22. Nulla di grave, così faceva sapere lo staff medico giallorosso. Martedì 7 niente allenamento completo, Zaniolo si ferma ancora. Stavolta, come riportato da Chiara Zucchelli su Gazzetta dello Sport, è un fastidio alla coscia e al ginocchio destro a rallentarlo, un problema che forzerà i giallorossi a tenerlo a riposo risparmiandogli anche l’evento fiorentino Pitti Uomo. Da Trigoria nessun dubbio: Nicolò con la Juve ci sarà. E infatti il giorno dopo il ragazzo comincia con il gruppo l’avvicinamento alla sfida con la Juve. Dai dubbi della vigilia, alla speranza per un match con i bianconeri da assoluto protagonista.

CRACK – Infine la sfida, l’inizio difficile della Roma con due gol regalati agli avversari e il solito Zaniolo a ‘strappare’ in campo per salvare i giallorossi nei primi minuti di impasse. Alla mezz’ora, dopo l’ennesima azione travolgente in cui salta in sequenza Rabiot, Pjanic e Matuidi e al termine di una corsa potente di più di 30 metri palla al piede, il ginocchio destro di Nicolò cede. Nessun tocco degli avversari e dai primissimi replay si vede come la smorfia di dolore del giocatore arrivi prima del contatto. Un fatto che ha confermato anche la madre, Francesca Costa, nelle svariate interviste di oggi: “Lui in realtà quando era in movimento ha sentito questo crack, poi lo scontro non ha influito. Si è fatto male da solo con il cambio di direzione“.

RECUPERO – Nicolò ripartirà così da Villa Stuart, sia per l’intervento sia per il percorso riabilitativo. L’iter di Zaniolo sarà infatti principalmente improntato sulla tenuta del tono muscolare, già dai prossimi giorni, con l’intento di mantenere lo stato atletico in ottima forma. La speranza poi dello staff giallorosso – e di riflesso di quello della Nazionale italiana – è che il ginocchio possa reagire al meglio a questo programma specifico di mantenimento muscolare. Le valutazioni sulla sua eventuale disponibilità per l’Europeo arriveranno solo al momento del suo ritorno in gruppo. Un momento che tutti si augurano possa arrivare il prima possibile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy